in

Fiat Chrysler: a Belvidere l’impianto ferma la produzione per il calo degli ordini

L’impianto di Fiat Chrysler a Belvidere è stato costretto a interrompere la produzione questa settimana dopo un calo degli ordini di nuovi veicoli

Fiat Chrysler USA Sede Insegna
Fiat Chrysler USA

Dagli Stati Uniti arriva una cattiva notizia per il gruppo FCA. L’impianto di assemblaggio Fiat Chrysler a Belvidere infatti è stato costretto a interrompere la produzione questa settimana dopo un calo degli ordini di nuovi veicoli. Il portavoce del gruppo italo americano, Jodi Tinson, ha confermato lo stop per la fabbrica, che dovrebbe durare almeno una settimana. Tinson afferma che la mossa si è resa necessaria al fine di “allineare la produzione alla domanda”.

Stop alla produzione questa settimana nell’impianto Fiat Chrysler di Belvidere

All’inizio di quest’anno, Fiat Chrysler ha licenziato oltre 1.300 lavoratori nello stabilimento dopo che un cambio di programmazione ha eliminato il turno “C”. Anche in quel caso i dirigenti dell’azienda hanno accusato il rallentamento della domanda per quella riduzione del personale nello stabilimento. L’impianto Fiat Chrysler Automobiles di Belvidere è il luogo in cui viene prodotta la Jeep Cherokee. Si spera ovviamente che la situazione possa tornare alla normalità già a partire dalla prossima settimana. 

Ti potrebbe interessare: Fiat Chrysler usa Robocall per annunciare ulteriori licenziamenti a Belvidere