in

Volkswagen e Fiat Chrysler rischiano grosse multe nel 2021

I due produttori automobilistici rischiano grosso secondo uno studio di AlixPartners

Fiat Chrysler e Volkswagen

Volkswagen e Fiat Chrysler Automobiles potrebbero subire penalità fino a 1,83 miliardi di euro e 746 milioni di euro, rispettivamente, se non riescono a raggiungere gli obiettivi di emissioni dell’Unione europea fissati per il 2021, secondo AlixPartners. Lo studio della società di consulenza, che è stato pubblicato mercoledì, mostra quanto sia difficile per le case automobilistiche soddisfare le norme europee per ridurre le emissioni medie della flotta delle autovetture a 95 grammi di biossido di carbonio per chilometro entro il 2021.

AlixPartners prevede la dimensione delle potenziali sanzioni in base ai livelli di emissioni dei veicoli riportati dalle case automobilistiche alla fine del 2017. Da allora, le principali case automobilistiche hanno ridotto le emissioni di CO2 attraverso maggiori vendite di veicoli elettrici e ibridi. Il gruppo VW ha dichiarato di voler rispettare le regole europee, mentre FCA ha affermato che perseguirà l’opzione più economica per il rispetto delle regole, un passo che potrebbe includere il pagamento delle ammende.

Volvo e Toyota sono gli unici grandi gruppi di costruttori automobilistici a non essere penalizzati e potrebbero vendere i loro surplus di crediti di emissione ad altre case automobilistiche. Il gruppo VW si trova di fronte alla multa più grande perché è la più grande casa automobilistica d’Europa per quota di mercato al 24,3%, secondo ACEA. Per rispettare le norme sulle emissioni dell’Unione europea, prevede di produrre in serie automobili elettriche a partire dal prossimo anno.

“Se costruisci macchine più pesanti e hai una grande quota di mercato di diesel, devi lavorare molto se vuoi mitigare eventuali sanzioni”, ha dichiarato Elmar Kades, amministratore delegato di AlixPartners. “I clienti stanno passando alla benzina e questo deve essere compensato con l’elettrificazione e / o l’ibridazione”. Nel suo studio Global Automotive Outlook, AlixPartners ha affermato che le vendite di automobili saranno stagnanti o in calo nei prossimi tre anni, colpendo i margini dei fornitori e delle case automobilistiche, in particolare quelle che bilanciano le vendite di auto elettriche e motori a combustione.

 

Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento