in

Fiat Chrysler: Domino’s Pizza sarà presto a portata di mano dei suoi clienti

FCA entrerà nel mondo delle transazioni dai veicoli nella seconda metà dell’anno con Uconnect Market

Fiat Chrysler

Domino’s Pizza sarà presto a portata di mano dei clienti di Fiat Chrysler Automobiles attraverso il sistema di infotainment Uconnect del loro veicolo. FCA entrerà nel mondo delle transazioni dai veicoli nella seconda metà dell’anno con Uconnect Market, che consentirà agli utenti di ordinare la pizza, effettuare prenotazioni di ristoranti, pagare la benzina presso alcune stazioni Shell e pagare per il parcheggio in garage attraverso il tocco dello schermo. I conducenti potranno anche programmare il servizio presso i concessionari FCA.

Domino’s Pizza sarà presto a portata di mano dei clienti di Fiat Chrysler Automobiles attraverso il sistema di infotainment Uconnect

Fiat Chrysler ha dichiarato che Uconnect Market è stato sviluppato con Xevo di Seattle, che è stata acquisita da Lear Corp. ad aprile. Sarà installato tramite un aggiornamento over-the-air per i modelli Chrysler, Dodge, Jeep e Ram 2019 e 2020 dotati di servizi connessi e touch screen da 8,4 pollici di ultima generazione. Il sistema è scalabile, quindi se altri commercianti vogliono unirsi a Uconnect Market, ci sarà spazio, ha detto Mike Novak, responsabile marketing prodotto di Uconnect. “Siamo aperti all’esplorazione, vogliamo sempre rispecchiare le esigenze del cliente: cibo, carburante e parcheggi sono degli adattamenti naturali”, ha affermato Novak. “Oltre a questo, non escludiamo nulla, ma vogliamo essere sicuri che aiuti le persone a essere produttive nella loro vita quotidiana”

L’aggiornamento di Uconnect segue l’annuncio di aprile di FCA di un “ecosistema” all’interno di un veicolo che utilizza Harman e Google. Il sistema, ha detto FCA, gestirà i dati all’interno del veicolo utilizzando la piattaforma basata su cloud Harman Ignite. Fiat Chrysler ha dichiarato che Harman Ignite fornirà una serie di servizi connessi ai conducenti. Novak ha detto che il gruppo italo americano si concentrerà sul convincere i clienti a provare UConnect Market. “Al momento del lancio, ci assicureremo che sappiano come usarlo, come eseguire la prima configurazione fino alla creazione di un portafoglio in modo da poter effettuare transazioni e pagamenti”, ha affermato.