in

Ferrari aumenta i suoi utili del 14% nel primo trimestre del 2019

Arrivano buone notizie dal primo trimestre del 2019 per la casa automobilistica di Maranello

La Ferrari ha registrato un aumento del 14% nei guadagni core del primo trimestre, spinto dalle forti vendite del suo modello Portofino, entry-level della gamma di Maranello, e da un aumento delle spedizioni in tutte le regioni. Gli utili rettificati prima di interessi, imposte, ammortamenti e ammortamenti (EBITDA) si sono attestati a 311 milioni di euro nel periodo gennaio-marzo. L’utile netto è salito del 22% a 180 milioni di euro. Le entrate sono migliorate del 13 per cento a 940 milioni di euro.

Le spedizioni sono aumentate del 23 per cento a 2.610 unità. Le spedizioni sono aumentate in tutte le regioni, con Cina e America in rialzo rispettivamente del 79% e del 27%. La Ferrari prevede di raggiungere i suoi obiettivi finanziari per l’intero anno. Per il 2019, la casa automobilistica prevede un EBITDA rettificato in rialzo del 10%, passando da 1,2 a 1,25 miliardi di euro. Il cavallino rampante si aspetta che le vendite aumentino di oltre il 3% fino ai 3,5 miliardi di euro.

Il piano aziendale dell’anno scorso ha fissato un obiettivo per un EBITDA rettificato superiore a 1,3 miliardi di euro nel 2020, ma l’amministratore delegato Louis Camilleri ha detto all’inizio di essere “molto ottimista” e potrebbe aumentare l’obiettivo, scommettendo su nuovi modelli ed edizioni speciali a prezzi premium per attirare i clienti.

Ti potrebbe interessare: Ferrari: nuovo richiamo di circa 500 esemplari con airbag Takata difettosi