in

FCA lancia il progetto Araucária a Campo Largo

L’iniziativa mira alla conservazione delle foreste e all’educazione ambientale dei bambini delle scuole pubbliche

FCA Generali Country Italia partnership

La fabbrica FCA di Campo Largo in Brasile sta lanciando il progetto FCA Araucária, per la conservazione dell’area naturale e per l’educazione ambientale. “Mentre siamo alla ricerca di crescita e redditività per il nostro business, ci dedichiamo alla sempre più radicata cultura della sostenibilità”, afferma Claudio Rocha, direttore industriale powertrain di Fiat Chrysler Automobiles per l’America Latina.

La fabbrica di motori Paraná è responsabile della fornitura dei motori E.torQ per i principali modelli di Fiat e Jeep prodotti in Brasile oltre ad esportare il 28% della sua produzione in Italia, Turchia e Argentina. Si trova su un terreno di 125 ettari, di cui 106 ettari ospitano un importante residuo della foresta naturale con araucaria. “Con il Progetto Araucaria FCA, rafforziamo il nostro impegno verso le generazioni future, mentre migliora l’azione di trasformazione per preservare l’ambiente, creazione di valore per la comunità”, ha detto il direttore generale della fabbrica, Querlem Saraiva, notando che in Paraná la foresta Araucaria è sull’orlo dell’estinzione. Attualmente, rimane solo il 3% della vegetazione originale.

Con la sfida di coinvolgere i bambini nel compito di moltiplicare concetti e pratiche ambientali, FCA Fábrica Motores Campo Largo impartisce lezioni dal 3 ° anno di istruzione elementare, a bambini di età compresa tra 7 e 8 anni, per l’immersione nell’area verde, che diventa un’aula aperta. Il punto di partenza dell’avventura è la Forest House, costruita con tecniche e materiali sostenibili, con il supporto del BNDES. Nel centro visitatori, che occupa uno spazio di 250 metri quadrati, gli studenti scoprono l’importanza dell’illuminazione naturale, l’uso dell’acqua piovana e con le mani sul terreno apprendono tecniche di coltivazione sostenibili.

“Abbiamo costruito un giardino mandala, che ha una forma circolare e consente il miglior uso dello spazio e dell’acqua nell’irrigazione. Abbiamo una produzione più concentrata e diversificata “, spiega il coordinatore del progetto FCA Araucária, Daniela Vesoloski. Casa da Floresta è anche la porta d’accesso al Sentiero degli Araucarias, dove i bambini hanno l’opportunità di esplorare la ricca biodiversità locale. Il percorso è suddiviso in sette punti interpretativi, in cui vengono presentati diversi temi, come l’importanza dell’ecosistema e l’interrelazione tra suolo e acqua, in dinamiche interattive. 

Uno degli obiettivi di questa iniziativa è quello di sollecitare la curiosità degli studenti nel cercare semi, fiori, viti, e altri elementi della natura. “Ascoltare il suono degli animali è una delle dinamiche che piacciono ai bambini. È difficile trovarli, ma è molto facile ascoltarli “, afferma  il coordinatore. Oltre alla visita delle scuole pubbliche, altri pilastri del progetto sono la diagnosi e il monitoraggio della foresta. In un sondaggio condotto in tutta l’area sono stati inventariati oltre cinquanta differenti specie di piante, alcune in via di estinzione, come l’Araucaria (Araucaria angustifolia) e la rosa di cedro (Cedrela fissilis) e 82 specie di uccelli come il picchio, il gufo-buraqueira e il tucano dal becco verde e sei specie di mammiferi, tra cui il cervo catingueiro. Il sito ospita anche cinque sorgenti preservate.

 


Lascia un commento

Written by Ippolito Visconti

Ippolito per gli amici Lito, nasce a Monza la patria dei motori. Si laurea alla Bocconi in ingegneria meccanica. Appassionato di giornalismo in breve tempo scrive come Guest su noti portali Automotive Italiani ed esteri in lingua inglese. Lavora da aprile 2018 con Davinci Media dove segue accuratamente tutto il settore Automotive News. Appassionato di Motori ed in particolare di Formula 1.