in

Stellantis Vigo: settimane difficili fino a Natale

Per la fabbrica Stellantis di Vigo, in Spagna, si prospettano settimane travagliate fino a Natale. Pesano le difficoltà di spedizione.

Stellantis Vigo
Stellantis Vigo

Il direttore dello stabilimento di Vigo del gruppo automobilistico Stellantis, Ignacio Bueno, ha riconosciuto questo lunedì la “situazione complicata” vissuta dalla fabbrica a causa dell’“ingorgo” di nuovi veicoli che si stanno accumulando in attesa di essere esportati in altri Paesi, per cui ha previsto due settimane “difficili” da qui a Natale.

Stellantis Vigo: criticità nell’invio dei prodotti

Gamma LEV Stellantis

Così Bueno ha risposto ai media dopo essere stato interrogato sull’attuale situazione di ‘crollo’ delle auto assemblate presso le fabbriche Stellantis di Vigo. Il manager ha illustrato il problema principale: i porti di destinazione non hanno autisti per trasportare i mezzi via terra , il che non consente alle navi di scaricare la loro merce. Ciò ha persino imposto la cancellazione delle spedizioni.

Data la “situazione complicata”, Ignacio Bueno ha assicurato che Stellantis continua a cercare più superfici per stoccare le sue nuove auto, in attesa che vengano esportate. Già nelle ultime settimane ha adibito diversi terreni allo scopo.

Tra le altre questioni, il responsabile del centro ha sottolineato che l’azienda continua a lavorare con le autorità politiche per realizzare un collegamento elettrico ad altissima tensione presso le strutture di Balaídos. Bueno ha apprezzato il contributo delle istituzioni, a cominciare dal Consiglio comunale di Vigo.

Stellantis brand

Pertanto, ha valutato che il sodalizio stretto tra le parti interpellate apra una nuova verifica entro il 2024 consentirà un’opportunità aggiuntiva. Ignacio Bueno è stato nuovamente interrogato sul lancio di un nuovo regolamento sul lavoro temporaneo (ERTE) per il 2023, dopo aver indicato pochi giorni fa che la situazione “ha fatto pensare”  alla sua necessità. Tuttavia, ha sottolineato che ancora non ha avuto inizio alcun tipo di trattativa con i sindacati al riguardo.

Ha parlato anche del nuovo bando per il Progetto Strategico per il Rilancio e la Trasformazione Economica del Veicolo Elettrico e Connesso (Perte VEC), insistendo sull’esigenze del Governo modifichi l’orizzonte temporale degli aiuti. Precisamente, ha annunciato un nuovo incontro con il Ministero in merito fissato per la settimana in corso. A ogni modo, manca una data precisa, una volta preso atto del bisogno di apportare dei correttivi al Perte in modo da renderlo “fruibile” da Stellantis.

Fonte: Metropolitano.gal

Looks like you have blocked notifications!