in

FCA: Mike Manley incontrerà il presidente americano Trump

Mike Manley CEO di Fiat Chrysler

Uno dei primi impegni in agenda per il nuovo amministratore delegato di FCA Mike Manley, che ha preso il posto del defunto Sergio Marchionne da poche settimane, sarà incontrare il Presidente degli USA Donald Trump. Stando a quanto si apprende in queste ore, infatti, Trump ha invitato al resort golfistico di Bedminster (New Jersey) una dozzina dei principali presidenti e CEO delle aziende più importanti che hanno sede negli Stati Uniti. Tra gli invitati, quindi, non poteva di certo mancare il numero uno di FCA.

Manley sarà, quindi, chiamato ad un faccia a faccia con Trump in uno dei suoi primi incontri da guida del gruppo FCA. All’incontro con il presidente americano ci saranno anche i ceo di Boeing, FedEx, Mastercard, Johnson & Johnson e di molte altre grandi aziende americane.

L’obiettivo dell’incontro sarà quello di avviare un dialogo in merito alle politiche economiche intraprese negli ultimi mesi dall’amministrazione Trump ed alle future mosse che il chiacchierato presidente americano porterà avanti. Trump ha avviato un deciso cambiamento di rotta in questi mesi dando il vita ad una vera e propria guerra economica con Cina ed Europa.

FCA è coinvolta in questa situazione in quanto, come già riportato in passato, il gruppo potrebbe andare incontro a diversi problemi nel caso in cui gli USA decidessero di incrementare i dazi sulle auto importate dall’Europa. Ricordiamo, infatti, che i marchi Alfa Romeo e Maserati, che producono esclusivamente in Italia, puntano tantissimo sul mercato nordamericano per incrementare al massimo le vendite ed i profitti.

Ricordiamo, infine, che in una delle sue ultime dichiarazioni pubbliche risalente alla fine di giugno, Sergio Marchionne dichiarò di non temere i dazi USA sulle auto confermando che il gruppo FCA sarebbe stato pronto ad adeguare le proprie strategie ad un cambio normativo di questa portata. Staremo a vedere quali saranno le future dichiarazioni di Mike Manley in merito all’incontro con Trump. Continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti sul caso.