in

Stellantis: lo stabilimento di Goiana è quello più ecosostenibile del gruppo

Molto bene anche le fabbriche di Betim e Porto Real presenti sempre in America Latina

Stellantis stabilimento Goiana

Nella settimana in cui si celebra la Giornata dell’Ambiente, Stellantis celebra l’evento con tre dei suoi stabilimenti nella regione tra i dieci suoi impianti più green presenti in tutto il mondo.

L’indice Green Factory è valutato a livello globale e indica la fabbrica di Goiana (Pernambuco) come quella che presenta le migliori pratiche di gestione ambientale al mondo. Il sito di Betim (MG) si è invece posizionato al quarto posto nella valutazione globale e mentre quello di Porto Real (RJ) al decimo.

Stellantis stabilimento Goiana
Lo stabilimento Stellantis di Goiana (PE)

Stellantis: l’impianto di Goiana è stato premiato come il più ecosostenibile sito del gruppo in tutto il mondo

Di conseguenza, la regione sudamericana si consolida come riferimento globale nelle pratiche ESG (Environmental, Social and Governance). Il clou è il risultato della crescente adozione nella regione di soluzioni sostenibili nel processo produttivo, in linea con gli obiettivi indicati nel piano strategico a lungo termine di Stellantis Dare Forward 2030, che mira a raggiungere la decarbonizzazione del gruppo entro il 2038, con il 50% entro il 2030.

Roberto Soares, responsabile della produzione nello stabilimento di Goiana, ha detto che questo nuovo traguardo è il risultato di una gestione ambientale davvero impegnata in un processo produttivo più sostenibile, che mobilita un team eterogeneo impegnato nella creazione di soluzioni e innovazioni per rendere il sito di Goiana ancora più green ed efficiente.

Ora la missione dei dirigenti della fabbrica è quella di migliorare e diffondere le migliori pratiche e processi tra tutte le unità del gruppo nel mondo, puntando sempre sull’efficienza e la sostenibilità di tutte le operazioni.

L’indice Green Factory è stato creato da Stellantis per monitorare i progressi, riunendo tutti i fronti ambientali in un unico KPI (Key Performance Indicator) e garantendo l’evoluzione degli indicatori che contribuiscono al raggiungimento degli obiettivi di decarbonizzazione e sostenibilità stabiliti dal gruppo italo-francese.

Il monitoraggio segue le prestazioni ambientali di 43 impianti nel mondo sulla base di indicatori quali il totale dei rifiuti prodotti, il recupero dei rifiuti, il consumo totale di acqua, le emissioni di gas, le emissioni di gas serra (CO2) e l’indice di biodiversità.

Stellantis stabilimento Porto Real
Lo stabilimento Stellantis di Porto Real (RJ)

La fabbrica di Goiana è diventata la prima in America Latina a diventare carbon neutral

Leader della classifica, lo stabilimento di Goiana è stato, nel 2021, il primo complesso industriale a diventare carbon neutral in America Latina. Inaugurato nel 2015, ha iniziato a operare in prima linea per la sostenibilità nel settore automobilistico, con programmi che vanno dalle operazioni di produzione al lavoro socioeducativo svolto con le comunità circostanti e il programma di biodiversità.

Fin dall’inizio, l’impianto è Landfill Zero, ovvero tutti i rifiuti generati in produzione vengono inviati ad un’isola ecologica che effettua il necessario trattamento del materiale e la sua corretta destinazione. Parte di questi rifiuti viene utilizzata nel progetto di economia circolare Vem Pra Roda, il quale utilizza la materia come materia prima per realizzare articoli di moda come borse, zaini e scarpe. L’indice di riciclabilità a Goiana è pari al 99,98%.

La stessa attenzione è riservata all’uso consapevole dell’acqua. Nella stazione di trattamento degli effluenti situata all’interno del complesso, tutta l’acqua utilizzata nella produzione industriale viene trattata e il 99,6% di questo volume viene restituito alla produzione. In un mese circa 20 milioni di litri di acqua non vengono più prelevati dalla rete pubblica.

Il programma per la biodiversità è stato lanciato contemporaneamente all’inizio della produzione locale e mira a salvare e conservare il bioma nativo della regione, la Foresta Atlantica. Il vivaio ha la capacità di produrre circa 80.000 piantine all’anno. Sono già state piantate più di 117.000 piantine di 289 specie, di cui 27 a rischio di estinzione.

Stellantis stabilimento Betim
Lo stabilimento Stellanti di Betim (MG)

Spiccano anche le fabbriche di Betim e Porto Real

Anche gli stabilimenti di Betim e Porto Real sono tra i dieci più sostenibili del gruppo. La fabbrica di Minas Gerais è un punto di riferimento per la gestione dei rifiuti solidi, con un tasso di riutilizzo del 100% dei rifiuti della produzione automobilistica. È stato un pioniere nella regione nell’attuazione del programma Landfill Zero, avviato nel 2011.

Agendo come parte attiva della comunità in cui è inserito, lo stabilimento è partner del progetto sociale Cooperárvore e ha già destinato più di 39 tonnellate di scarti di produzione da utilizzare come materia prima per la produzione di oltre 250.000 pezzi, come borse, valigie e altri servizi, generando reddito per la comunità di Jardim Teresópolis.

Il sito di Porto Real chiude la classifica mondiale in decima posizione, con enfasi sulla gestione dei rifiuti. L’unità è stata Discarica Zero dallo scorso anno e, ogni anno, più di 200 tonnellate di rifiuti non vengono inviate alle discariche sanitarie. L’impianto è riconosciuto per il suo innovativo processo di verniciatura a base d’acqua che contribuisce alla riduzione delle emissioni di gas ed effluenti. Si distingue, infine, per la regolare piantumazione di piantine di specie autoctone attorno alla pianta.