in

FCA USA patteggia nella causa di frode sulle emissioni

FCA USA patteggia per mettere fine alle accuse sulle emissioni relativa ai veicoli Ram e Jeep

FCA
FCA

FCA USA, divisione del gruppo Stellantis, ha accettato di dichiararsi colpevole di condotta criminale e pagare circa 300 milioni di dollari di sanzioni per risolvere un’indagine pluriennale di frode sulle emissioni che riguarda alcuni veicoli del gruppo con motori diesel. FCA US LLC, ora parte di Stellantis, ha accettato di dichiararsi colpevole di un’accusa di associazione a delinquere derivante dai suoi sforzi per eludere i requisiti sulle emissioni di oltre 100.000 pickup Ram e SUV Jeep negli Stati Uniti.

FCA USA dovrà pagar circa 300 milioni di euro per mettere fine alle indagini di frode sulle emissioni

Il patteggiamento, negoziato con i funzionari del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti, dovrebbe essere annunciato la prossima settimana, anche se i tempi si potrebbero dilatare ulteriormente. La società avrebbe quindi presentato la sua dichiarazione di colpevolezza durante una successiva udienza in un tribunale distrettuale degli Stati Uniti. I veicoli diesel interessati sono stati prodotti dal 2014 al 2016. Ricordiamo che successivamente FCA si è fusa con il produttore francese PSA nel 2021 per formare Stellantis.

Stellantis e il Dipartimento di Giustizia per il momento hanno rifiutato di commentare la notizia. Il patteggiamento arriva cinque anni dopo che Volkswagen si è dichiarata colpevole delle accuse che le erano state mosse e che riguardavano quasi 600.000 veicoli in uno scandalo che è diventato noto come “Dieselgate”.

L’inganno della Volkswagen ha accelerato un ulteriore controllo che ha portato i vari paesi a reprimere le case automobilistiche accusate di utilizzare software illegali noti come dispositivi di manipolazione per ingannare i test sulle emissioni.

I negoziati tra gli avvocati di FCA USA e i funzionari statunitensi per risolvere l’attuale indagine si sono trascinati per anni, attraverso le varie amministrazioni presidenziali. Uno dei dipendenti di FCA USA si prepara ad affrontare un processo con l’accusa di aver fuorviato le autorità di regolamentazione. L’anno scorso, il Dipartimento di Giustizia ha rivelato le accuse contro altri due dipendenti di FCA nella presunta frode sulle emissioni.

FCA
FCA USA dovrà pagar circa 300 milioni di euro per mettere fine alle indagini di frode sulle emissioni

L’accusa sostiene che i dipendenti abbiano cospirato per installare dispositivi di manipolazione nei veicoli in modo da poter ingannare i test sulle emissioni del governo e quindi inquinare oltre i limiti legali sulle strade. FCA ha precedentemente risolto le relative accuse civili negando di aver deliberatamente tentato di imbrogliare i test sulle emissioni.

Ti potrebbe interessare: Fiat Tipo a 179 euro al mese con finanziamento FCA Bank