in

Stellantis: rimpasto della rete di rivenditori nel 2023

Stellantis annuncia il rimpasto della rete dei rivenditori in Europa nel corso del prossimo anno: ecco le novità

Stellantis Logo

Stellantis ha fatto un annuncio importante nelle scorse ore. Il gruppo automobilistico nato dalla fusione di Fiat Chrysler Automobiles e PSA Groupe ha confermato che avvierà un rimpasto della sua rete di concessionari europei il prossimo anno a partire da Austria, Belgio e Paesi Bassi, ha affermato mercoledì il suo capo delle vendite regionali.

Nell’ambito dei suoi sforzi per tagliare i costi e finanziare la sua strategia di elettrificazione, la casa automobilistica guidata dal CEO Carlos Tavares, ha fatto sapere che avrebbe risolto tutti gli attuali contratti di vendita e servizi con i concessionari europei per i suoi 14 marchi, a partire da giugno 2023.

Stellantis annuncia il rimpasto della rete dei rivenditori in Europa nel 2023

Il piano è di spostare la sua struttura distributiva in Europa verso un “modello di agenzia”, ​​in cui le case automobilistiche assumono un maggiore controllo delle transazioni di vendita e dei prezzi mentre i concessionari si concentrano su consegne e assistenza, non agendo più come partner contrattuale del cliente.

“Inizieremo a giugno del prossimo anno con tutti i nostri marchi di furgoni e con i nostri marchi premium – Alfa Romeo, DS e Lancia – in tutti i mercati e su tre mercati pilota, Austria, Belgio e Paesi Bassi con tutti i nostri marchi”, Stellantis’ ha affermato Maria Grazia Davino, responsabile vendite per la regione “Europa allargata”.

Ha aggiunto che la nuova struttura di distribuzione sarà operativa in tutti i 10 maggiori mercati europei entro il 2026. “Anticiperemo tutto ciò che possiamo, ma questo è il nostro programma al momento”, ha detto durante un evento “Giornata dei concessionari automobilistici” a Verona, nel nord Italia.

Davino ha affermato che gli elementi chiave del nuovo contratto che Stellantis proporrà ai rivenditori dovrebbero essere pronti entro quest’estate, mentre una configurazione finale sarà preparata entro la fine dell’anno.

Stellantis logo
Stellantis annuncia il rimpasto della rete dei rivenditori in Europa nel corso del prossimo anno: ecco le novità

“La nostra direzione è di prevedere una commissione del 5% per i nostri rivenditori sulle nuove auto vendute, stiamo lavorando su questa ipotesi”, ha detto. “Siamo in una transizione ovviamente, poi vedremo”.

Il dirigente di Stellantis ha aggiunto che nella prima fase di questo processo i rivenditori guadagnerebbero commissioni diverse per marchi diversi, con commissioni più alte per marchi premium. I rivenditori riceveranno anche un bonus di performance variabile in base agli obiettivi di vendita, ha affermato.

Ti potrebbe interessare: Stellantis Melfi: sarà la prima a produrre auto su STLA Medium