in

Incentivi auto elettriche: se ne riparla

Pichetto, viceministro allo Sviluppo economico, ha fornito rassicurazioni sulla possibilità di rilanciare gli incentivi auto elettriche

incentivi auto elettriche 1

La partita è ancora aperta in materia di incentivi auto elettriche nel nostro Paese: Gilberto Pichetto, viceministro allo Sviluppo Economico, ha fornito alcune rassicurazioni sulla possibilità di rilanciare gli ecobonus statali. Con sconti, stando allo schema dei più recenti bonus, fino a 10.000 euro dando dentro un vecchio usato.

Per Pichetto, il Governo Draghi farà una valutazione, ma è intenzione del ministero reintrodurre l’ecobonus per le vetture elettriche. Occhio: per la legge Bilancio 2022, lo stesso viceministro aveva chiesto un miliardo di euro. Tuttavia, l’Esecutivo ha valutato di dovere privilegiare gli interventi sul caro prezzi e il caro energia. Così, le risorse di 4 miliardi di euro sono finite su quei capitoli.

incentivi auto elettriche 1 2

Incentivi auto elettriche strutturali: la richiesta

Intanto, la filiera dell’auto e diverse associazioni, in primis Motus-E, chiedono la prosecuzione dell’ecobonus nel triennio 2022-24 con una progressiva rimodulazione degli incentivi nel tempo. Domandano anche interventi per le infrastrutture di ricarica private. Col credito di imposta del 50 per cento per le utenze domestiche, le piccole imprese e partite IVA. Più una misura per lo sviluppo della ricarica all’interno dei condomini .

Prezsiosa sarebbe l’inclusione delle spese per la ricarica nei sistemi di welfare aziendale, come avviene per le carte carburante. Sarebbe utile la previsione di una specifica tariffa elettrica dedicata alla mobilità privata, simile alla tariffa domestica. Infine, per la transizione delle imprese della filiera, misure a sostegno della riconversione industriale e dei lavoratori.

Se no, Il rischio è penalizzare molti cittadini, escludendoli completamente dall’accesso alle tecnologie più efficienti che senza incentivi non sarebbero competitive, perdere in occupazione a causa degli inevitabili cali della domanda, impedire lo sviluppo di settori emergenti legati ai servizi connessi alla mobilità elettrica.

Ecobonus per ambiente e sicurezza

Rammentiamo che, grazie agli incentivi per l’acquisto dei nuovi veicoli a zero e a basse emissioni, le auto cosiddette elettrificate (full-electric, plug-in hybrid e hybrid) sono aumentate del 116% nel 2021. Sono state rottamate 350.000 vetture, più del 90% con oltre 10 anni di vita e quindi altamente inquinanti e poco sicure. Consentendo all’ambiente un risparmio di circa 215.000 tonnellate di CO2 l’anno.