in

Cambio pneumatici invernali, obbligo dal 15 novembre 2021

Dal 15 novembre obbligatorio cambiare le coperture. Si torna a quelle invernali. Multe, sanzioni e regole.

È il Codice della Strada a stabilire l’obbligo di dotarsi di pneumatici invernali o di portare dietro le catene da neve per un determinato periodo di anno. Un obbligo che scatterà come consuetudine, dal prossimo 15 novembre 2021. Ma cosa si rischia a trasgredire, quali sono i veicoli interessati da questo obbligo e cosa occorre sapere di questo dettame normativo? Tutte domande queste a cui cercheremo adesso di dare risposta.

Regole che cambiano due volte ogni anno

Sono il 15 aprile e il 15 novembre le date da segnare in rosso sul calendario. Si tratta delle date a partire dalle quali entrano in vigore le regole sul cambio degli pneumatici o sull’obbligo di avere a bordo dispositivi utili su neve o ghiaccio. E si tratta di regole imposte dal Codice della Strada. Si cambia come detto, due volte l’anno. E si avvicina il 15 novembre 2021, data di partenza delle regole sugli pneumatici del periodo invernale.

Cosa prevede la legge dal 15 novembre prossimo

Il Codice della Strada impone l’obbligo di pneumatici invernali e dal 15 novembre 2021 tale obbligo di protrae  fino al 15 aprile 2022. Naturalmente l’obbligo vale solo in strade, arterie e vie dove il Codice della Strada lo prevede. Va detto che è già dal 15 ottobre che è possibile montare le gomme invernali. Adesso è facoltà, dal 15 novembre invece sarà l’obbligo. Unica alternativa agli pneumatici invernali o quanto meno “4 stagioni”, il portare dietro le catene da neve.

Tutti i veicoli devono montate pneumatici adatti alla stagione?

Abbiamo capito quindi che per poter circolare su determinate strade in inverno e precisamente dal prossimo 15 novembre, è necessario montare o portare dietro:

  • Pneumatici invernali;
  • Pneumatici 4 stagioni;
  • Catene da neve.

Regole queste che valgono per tutti i mezzi a motore in circolazione, a due, tre o quattro ruote.La sigla che indica gli pneumatici adatti all’obbligo è M+S cioè Mud and Snow.

In base alla marca degli pneumatici, può variare questa sigla. Infatti ci sono brand che riportano le sigle:

  • MS;
  • M/S;
  • M-S;
  • M&S.

Tutte sigle queste, che sono valide al 100% per l’obbligo imposto. Le catene da neve sono valida alternativa, ma occorre avere a bordo quelle omologate a livello europeo. Si tratta nello specifico di catene da neve con marchio UNI11313. Sempre se omologate, vanno bene anche le calze da neve, alternative moderne alle catene.  Non vanno bene e quindi non sono a norma pneumatico senza una delle sigle sopra riportate nemmeno se hanno impresso sul bordo esterno le diciture:

  • da neve;
  • all season;
  • all weather;
  • termiche.

Sanzioni pesanti per i trasgressori

Come consuetudine, ogni obbligo prevede, in caso di trasgressione, sanzioni. Ed è lo stesso Codice della Strada che stabilisce a cosa vanno incontro i trasgressori dell’obbligo sugli pneumatici da neve e sulle catene da neve. La sanzione prevista va da quella minima di 41 euro a quella massima di 168 euro. Queste sanzioni riguardano trasgressori che non assolvono all’obbligo e si trovano a circolare su una strada che prevede l’obbligo ma in centro abitato. Se la trasgressione avviene su strade extra urbane la sanzione sale da 84 euro a 335 euro.

Pneumatici da neve, su quali strade l’obbligo?

È l’articolo n° 6 del Codice della Strada a trattare questo genere di obbligo. Ed oltre a stabilire regole, tipologia di copertura e sanzioni per i trasgressori, stabilisce pure su quali strade l’obbligo va rispettato. Nello specifico, si tratta di autostrada, con tratti preceduti da un cartello con ruota catenata, e di strade, urbane o extra urbane sulle quali l’ente proprietario della strada tramite apposita ordinanza, prescrive tale obbligo.

Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento