in

Il premium di Stellantis in 6 mesi vende come Mercedes in 14 giorni

I brand premium di Stellantis (DS, Lancia e Alfa Romeo) nel primo semestre 2021 hanno venduto come Mercedes fa in 14 giorni a livello globale

È emersa una interessante analisi condotta dal portale indipendente Car Industry Analysis secondo la quale i tre marchi inclusi nella caratterizzazione premium di Stellantis, ovvero DS, Lancia e Alfa Romeo, durante il primo semestre del 2021 hanno venduto la medesima quantità di vetture che Mercedes-Benz vende in appena 14 giorni.

Un divario decisamente impressionante. Una condizione che certifica la lontananza che Stellantis possiede dal raggiungimento dei livelli utili a garantire anche soltanto la sopravvivenza di alcuni marchi inclusi nella nuova galassia di brand nata dalla fusione tra FCA e PSA.

In ogni caso le vendite del comparto premium di Stellantis, riferite quindi ai tre marchi citati, sono aumentate del 21% rispetto a quanto fatto registrare durante i primi sei mesi del 2020. Alfa Romeo, DS e Lancia hanno infatti venduto 79.300 vetture a livello globale nei primi sei mesi dell’anno. Un risultato quindi superiore a quanto espresso durante i primi sei mesi del 2020, fortemente condizionati dalla Pandemia, ma di molto in caso rispetto alle 112.700 vetture immatricolate durante il primo semestre del 2019. Di conseguenza le vendite messe in pratica dai tre marchi del comparto premium di Stellantis hanno rappresentato soltanto il 2,2% del totale delle vendite prodotte da Stellantis nei primi sei mesi del 2021. Tuttavia, sempre a livello globale, Mercedes in riferimento sempre ai primi sei mesi del 2021 ha venduto circa 81mila GLA in appena 14 giorni.

Si comprende quindi che la sezione premium dei marchi di Stellantis vive una situazione non particolarmente semplice anche in accordo con una disponibilità di modelli che nel complesso è inferiore alle 10 unità attualmente. Ma il tempo previsto da Carlos Tavares per dimostrare qualcosa in tale direzione è stato fissato in 10 anni.

Infografica car industry analysis
L’infografica riportata da Car Industry Analysis

Il premium di Stellantis vede Lancia in crescita

È sicuramente un paradosso quello che vede Lancia, che possiede una sola vettura a listino e rappresenta anche il marchio con a disposizione un modello con più anni sulle spalle, protagonista di una piccola crescita. Fino al mese di giugno infatti Lancia ha registrato una crescita del 44% rispetto a quanto fatto vedere durante i primi sei mesi del 2020. Meno marcati i dati prodotti da Alfa Romeo, che rispetto al 2020 cresce del 23%, e DS che invece cresce del 10%.

La Ypsilon continua a vendere bene, solo in Italia, perché offre prezzi concorrenziali visto che si tratta di un modello ormai all’apice dello sviluppo: Lancia può quindi offrire prezzi di approdo più interessanti rispetto ad altri marchi, ma il modello non permette un corretto posizionamento all’interno del comparto premium di Stellantis (almeno al momento). Discorso diverso per Alfa Romeo e DS che affrontano una tipologia di concorrenza differente.

Tuttavia oggi Lancia vende molto di più di Alfa Romeo in Europa, come già accade dal 2019. Stessa cosa accade anche per DS, nonostante sia il marchio francese che quello del Biscione dispongano di una presenza variegata in Europa e altrove rispetto a Lancia. Ma bisogna anche ammettere che la Lancia Ypsilon, per forza di cose, rappresenta una city car economica e maggiormente appetibile per le masse che cercano prezzi più concorrenziali. Inoltre Alfa Romeo e DS insistono su Segmenti che registrano vendite in calo e competere con le tedesche non è mai facile.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Lascia un commento