in

Stellantis: ancora problemi a Detroit

I residenti nelle zone vicino alla fabbrica di Stellantis a Detroit continuano a lamentarsi de cattivi odori che arrivano dalla fabbrica

Stellantis

I residenti di Detroit che vivono vicino allo stabilimento di assemblaggio Stellantis sul lato est stanno sollevando preoccupazioni per i fumi e gli odori emanati dalla fabbrica. Robert Shobe che abita in Beniteau Street, dice che hanno a che fare con il problema da un paio d’anni, ma afferma che è peggiorato negli ultimi mesi quando lo stabilimento ha iniziato a dipingere le auto.

I residenti affermano che la città ha ignorato le loro lamentele sull’impianto. Ma il Dipartimento dell’Ambiente, dei Grandi Laghi e dell’Energia del Michigan ha recentemente inviato a Stellantis un avviso di violazione. In tre diverse occasioni, tra la fine di agosto e l’inizio di settembre, gli ispettori hanno notato “odori persistenti e discutibili di vernice/solvente di intensità da moderata a forte che colpiscono le aree residenziali sottovento alla struttura”.

Alcuni residenti affermano che il processo dei benefici per la comunità che ha permesso di procedere all’espansione dell’impianto, non ha incluso un’analisi degli impatti ambientali. Di recente hanno chiesto informazioni alla città di Detroit per scoprire se è conforme all’accordo sui benefici della comunità.

Un portavoce della città afferma che quasi tutti gli oltre 60 impegni sono stati rispettati o sono sulla buona strada, secondo un accordo approvato dai residenti in un consiglio consultivo di quartiere. Tuttavia, alcuni consiglieri sono convinti che si debba fare di più. Martedì il consiglio ha approvato risoluzioni che sollecitano l’amministrazione del sindaco Mike Duggan a sviluppare piani completi di monitoraggio della qualità dell’aria e della salute per i residenti che vivono vicino agli impianti industriali.

E il consiglio vuole che Stellantis non si limiti a pagare multe allo stato. “Penso che dobbiamo spingerli a fare un SEP (Progetti Ambientali Supplementari) sollecitandoli attraverso risoluzioni in modo che il SEP sia direttamente invertito in quella comunità per mitigare gli impatti negativi degli odori e qualsiasi altra cosa venga rilasciata nell’aria”, ha detto consigliere Raquel Castaneda-Lopez.

In una dichiarazione, la società afferma: “Stellantis sta esaminando l’avviso ricevuto di recente da EGLE. Prendiamo sul serio tutte le questioni ambientali e comprendiamo la nostra responsabilità di essere un buon vicino. Stiamo lavorando con EGLE per identificare e risolvere eventuali problemi in modo affermativo.” La casa automobilistica deve avviare il processo per correggere le violazioni e fornire una risposta scritta all’avviso di violazione entro lunedì 11 ottobre.

Ti potrebbe interessare: Stellantis sospende la produzione a Vienna

Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento