in

Carlos Sainz: ottimi riscontri nel confronto con Leclerc

Carlos Sainz è davanti a Charles Leclerc nella classifica del Mondiale Piloti: 3 punti separano i due piloti della Ferrari

Carlos Sainz

Il giro di boa stagionale della Formula 1 apre quasi a sorpresa ad un confronto che probabilmente ad inizio anno non disponeva dei favori del pronostico. In casa Ferrari, oggi come oggi, a disporre dei favori della classifica piloti non c’è Charles Leclerc, come ci si aspettava sicuramente ad inizio anno, ma Carlos Sainz. Il madrileno, nuovo arrivato in casa Ferrari, si è infatti lasciato alle spalle il giovane monegasco che a Maranello gode di ampia stima e di un contratto importante come non era mai accaduto in casa Ferrari.

Oggi infatti Charles Leclerc si trova alle spalle di Carlos Sainz nel Mondiale Piloti con 80 contro gli 83 del madrileno della Ferrari: Sainz è infatti sesto mentre Leclerc è settimo. La piccola differenza di soli 3 punti è indice del fatto che i valori in campo possono apparire pressoché i medesimi fra i due, ma bisogna comunque ragionare su un’analisi precisa. Di certo c’è che Carlos Sainz, al contrario di quanto sta ad esempio accadendo a Daniel Ricciardo in McLaren o alle difficoltà patite da Sergio Perez e Sebastian Vettel, appare probabilmente come colui che si è adattato meglio e in fretta al cambio di team.

Carlos Sainz
Carlos Sainz

Il suo adattamento è in effetti indice dell’ottimo feeling raggiunto a Maranello e della volontà di cominciare a far bene sin da subito senza lasciare nulla al caso. Un approccio che sicuramente fa ben sperare per il futuro con le insegne del Cavallino Rampante che attende il buon Carlos, del quale chiaramente non possono essere messe in dubbio le ottime doti da pilota.

Circostanze interessanti per Carlos Sainz

Si può quindi ammettere che l’ottimo adattamento messo in pratica da Carlos Sainz, nei confronti della SF21 e della Scuderia in genere, sta andando di pari passo con un set di circostanze particolarmente interessanti sul conto di Sainz. Non si può fare a meno di non citare l’incidente in Curva 1 al recente Gran Premio di Ungheria che ha coinvolto Leclerc costringendolo al ritiro.

In quella occasione, Carlos Sainz è persino salito sul podio in accordo con la successiva squalifica di Sebastian Vettel (per irregolarità sul quantitativo di carburante a disposizione delle analisi) che aveva chiuso in seconda piazza. Proprio in tema di podi, anche nell’occasione dell’ottimo secondo posto finale messo in pratica a Monte Carlo da Sainz mancava all’appello Charles Leclerc che era stato costretto al ritiro dopo alcuni problemi relativi all’impatto in Qualifica il giorno prima.

Carlos Sainz con Charles Leclerc
Carlos Sainz con Charles Leclerc

Nel confronto diretto con Sainz, Charles Leclerc prevale in Qualifica con 8 piazzamenti davanti contro i 3 del madrileno. D’altronde Sainz non ha mai nascosto la necessità di trovare ancora il piglio necessario in sede di Qualifica nei confronti proprio del compagno di squadra. Tuttavia c’è parità negli ingressi in Q2 e vicinanza negli ingressi in Q3 (10 a 7 con avanti Leclerc).

Sebbene il computo in gara va ancora a favore, di poco, per Charles Leclerc (6 a 3) negli ingressi in Top 10 ben figura Carlos Sainz con 9 a 8. Quindi propende nei confronti di Sainz anche lo score dei piazzamenti a podio: 2 contro 1. Ad entrambi manca ancora la vittoria, che al netto delle normali condizioni di gara difficilmente vedremo, ma i due ritiri di Leclerc contro lo zero di Sainz pesa nella direzione del confronto fra i due. Di buono c’è che l’assortimento della coppia sembra ben messo in pratica: un indicatore positivo che potrebbe voler dire molto in ottica 2022 quando la Ferrari punta a ritornare in pianta stabile all’interno della compagine di chi realmente lotta per un Titolo che manca ormai da una eternità.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI