in

La Xunta de Galicia preoccupata per la fabbrica di Stellantis a Vigo

La Xunta de Galicia ha manifestato tutte le sue preoccupazioni per la fabbrica di Stellantis a Vigo la cui produzione è sospesa fino a data da destinarsi

Stellantis Vigo
Stellantis Vigo

La Xunta de Galicia ha dimostrato la sua disponibilità a collaborare con i progetti che promuovono la digitalizzazione e completano le catene di valore del settore, in particolare l’industria automobilistica, e ha incoraggiato il settore di approfittare di fondi per la ricostruzione europei per anticipo a questo proposito, in un momento quando i grandi produttori hanno seri problemi a causa della mancanza di semiconduttori o “microchip” dei loro componenti.

Lo stop di Stellantis a Vigo preoccupa la Xunta de Galicia

Parlando ai media prima di partecipare alla presentazione della fiera Mindtech 2021, il vice presidente economico della Xunta, Francisco Conde, ha sottolineato che la Galizia ha le basi per essere un “polo di attrazione per nuovi investimenti” e sa come “anticipare le sfide dell’era digitale “.

Il vicepresidente ha preso atto della “preoccupazione” del governo galiziano per la situazione dello stabilimento del gruppo Stellantis (PSA) di Vigo, che ha annunciato la sospensione delle attività fino a nuovo avviso a causa di problemi di approvvigionamento derivati dalla crisi del ” microchip “.

Come ha ricordato, questi problemi stanno avendo un impatto internazionale e ha sottolineato che la Xunta “continuerà a sostenere” la fabbrica di Vigo e l’industria dei componenti “in tutto ciò di cui hanno bisogno” . “Ci auguriamo che questa crisi possa essere breve nel tempo, che la normalità possa essere ripristinata e Stellantis possa continuare in numero record”, ha detto.

Infine, ha collegato questi problemi di approvvigionamento con la pandemia e le “tensioni” che ha generato non solo nella fabbricazione di alcuni componenti, ma anche nel prezzo delle materie prime. “Dobbiamo essere molto vigili, vicini ai settori per anticipare le esigenze logistiche e finanziarie”, ha affermato. In ogni caso, ha ammesso che “non c’è soluzione” a breve termine per la mancanza di semiconduttori, anche se ha sottolineato che l’UE “sta prendendo provvedimenti” per sostenere l’implementazione in Europa dei produttori di questi materiali.

Ti potrebbe interessare: Stellantis continua a crescere in Europa e si avvicina a Volkswagen

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento