in

Stellantis sta assumendo a Detroit

Attraverso i social il gruppo Stellantis ha fatto sapere di offrire nuovi posti di lavoro a Detroit per i suoi stabilimenti

Stellantis
Stellantis

Il gruppo Stellantis sta assumendo operai a Detroit. Questo nonostante il produttore di Jeep e Ram stia attualmente fermando alcuni stabilimenti che necessitano di microchip che scarseggiano in tutto il mondo. Stellantis mercoledì ha promosso nuovi posti di lavoro “immediati” sui social media. Gli operatori di produzione supplementari di partenza iniziano da $ 15,78 l’ora e devono avere da 18 anni di età in su. I nuovi posti di lavoro, ha detto la portavoce Jodi Tinson, servono a riempire la pipeline per le posizioni non appena saranno disponibili negli stabilimenti di Detroit, Sterling Heights e Warren che producono pickup Ram e SUV Jeep.

Le persone in cerca di lavoro possono fare domanda su careers.fcagroup.com. Stellantis e Ford mercoledì hanno anche annunciato un altro round di stop alla produzione legati alla carenza globale di semiconduttori utilizzati nei veicoli per funzioni di guida automatizzata, sedili riscaldati, infotainment e altro ancora. Entrambe le società hanno dichiarato di aspettarsi che il secondo trimestre sarà il più colpito dalla scarsità di chip.

Per Stellantis, lo stabilimento del crossover Jeep Cherokee a Belvidere in Illinois, resterà inattivo durante il Memorial Day con turni ridotti la settimana del 31 maggio. La società ha detto la scorsa settimana che avrebbe tagliato il secondo turno – quasi 1.700 posti di lavoro – in quella fabbrica entro il 26 luglio. Anche lo stabilimento dei minivan Chrysler a Windsor in Ontario, resterà inattivo la prossima settimana e opererà un turno parziale la settimana successiva. Lo stabilimento Jeep Compass a Toluca in Messico, sarà fermo entrambe le settimane.

Anche la produzione del Ram 1500 Classic a Warren è in calo fino alla fine di maggio e lo stabilimento Jefferson North Assembly di Detroit opera con team ridotti. “Stellantis continua a lavorare a stretto contatto con i nostri fornitori per mitigare gli impatti sulla produzione causati dai vari problemi della catena di fornitura che il nostro settore deve affrontare”, ha detto in una nota la portavoce Kaileen Connelly.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento