in

Stellantis chiede al congresso di risolvere la crisi dei chip

Stellantis e le altre case automobilistiche presseranno nuovamente il Congresso martedì per i microchip

Stellantis
Stellantis

Stellantis e le altre principali case automobilistiche e fornitori presseranno nuovamente il Congresso martedì per risolvere il problema relativo alla carenza globale di chip per semiconduttori che ha ridotto la produzione di auto in tutto il mondo. Una sottocommissione del Senato degli Stati Uniti ascolterà le testimonianze di gruppi dell’industria automobilistica che sollecitano un’azione per risolvere il problema.

Stellantis e le altre case automobilistiche presseranno nuovamente il Congresso martedì per i microchip

L’industria appoggia le proposte di spendere decine di miliardi di dollari per aumentare la produzione di semiconduttori negli Stati Uniti e nuovi incentivi fiscali per aiutare le società di chip a compensare i costi di creazione di nuove linee all’interno delle strutture esistenti. “C’è un’innegabile necessità di espandere la capacità dei semiconduttori negli Stati Uniti per soddisfare la crescente domanda all’interno dell’industria automobilistica, così come di altri settori in tutta l’economia”, dirà al panel John Bozzella, il capo dell’Alliance for Automotive Innovation testimonianza vista da Reuters.

Bozzella ha scritto in una lettera del 19 aprile ai leader del Congresso degli Stati Uniti che alcuni dei nuovi finanziamenti dovrebbero essere utilizzati per costruire una nuova capacità di chip che “sosterrà l’industria automobilistica, così come altri settori che fanno affidamento su nodi maturi – tra cui difesa, medicina e infrastruttura critica. ” Ann Wilson, vicepresidente senior della Motor & Equipment Manufacturers Association, dirà al comitato del Senato che i fornitori di auto stanno affrontando “una significativa crisi della catena di approvvigionamento”.

Le case automobilistiche hanno avvertito che la carenza potrebbe comportare 1,3 milioni di veicoli in meno costruiti quest’anno negli Stati Uniti e interrompere una parte della produzione per almeno altri sei mesi. La scorsa settimana, sia Ford Motor che Stellantis hanno annunciato ulteriori tagli alla produzione relativi ai chip, mentre Volkswagen ha annunciato lunedì tagli alla produzione in Messico.

Il pacchetto di investimenti infrastrutturali proposto dal presidente Joe Biden da 2 trilioni di dollari include 50 miliardi di dollari per la produzione e la ricerca di semiconduttori. Comprende anche altri 50 miliardi di dollari per creare un nuovo ufficio presso il Dipartimento del Commercio per monitorare la capacità industriale interna e finanziare investimenti nella produzione di beni critici.

Ti potrebbe interessare: Stellantis: più di un mese di cassa integrazione per Grugliasco

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI