in

Lancia Stratos: ecco un concept in chiave moderna con corpo a cuneo allungato

Il moderno progetto digitale vanta diversi componenti in fibra di carbonio

Lancia Stratos concept moderno

Al giorno d’oggi, acquistare una Lancia Stratos HF significa spendere all’incirca 500.000 dollari, a seconda delle condizioni. Questo valore in qualche modo non sembra nulla se lo confrontiamo alla reputazione che questa vettura è riuscita a conquistarsi nel mondo del rally.

Nata nei primi anni ‘70, la Stratos HF divenne un’auto da non sottovalutare nel famigerato Gruppo B del campionato mondiale di rally. Tuttavia, la casa automobilistica italiana offrì anche una versione stradale altrettanto interessante da guidare. Tutto questo senza considerare il particolare design a forma di cuneo ad opera di Marcello Gandini che all’epoca lavorava per Bertone.

Lancia Stratos concept moderno
Lancia Stratos moderna profilo laterale

Lancia Stratos: questo restomod digitale riporta in vita la storica vettura

Il successo conquistato dalla Stratos HF rispecchia quello della MAT New Stratos coupé prodotta in sole 25 unità, prendendo come base la Ferrari 430 Scuderia. Molti altri appassionati sognano di far rivivere la vettura originale ma, come potete immaginare, una cosa del genere è molto più facile a dirsi che a farsi.

Detto ciò, il car designer Al Yasid (@yasiddesign) ha realizzato un progetto digitale molto interessante in cui ci mostra come sarebbe una versione in chiave moderna della Lancia Stratos. A parte il kit widebody che ha reso la carrozzeria più larga, la parte più importante della trasformazione si trova sulla parte posteriore.

Lancia Stratos concept moderno

La vettura di Lancia è stata sempre conosciuta per il suo passo corto e il design complessivamente compatto mentre il progetto di yasiddesign è stato leggermente allungato a sfavore del carico aerodinamico.

Tuttavia, il peso light è stato mantenuto grazie all’ampio utilizzo della fibra di carbonio per le nuove parti del corpo fra cui feritoie del lunotto, alettone posteriore e splitter anteriore. Da notare anche le prese d’aria nascoste nei passaruota anteriori, la coppia di terminali di scarico posta in alto e i sottili fari a LED.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI