in ,

Cartelli del passaggio a livello: pericoli mortali per chi sgarra

Guai se non si rispettano le normative del Codice della Strada

segnale-passaggio-a-livello-con-barriere-o-semibarriere-e-senza

Tempo di weekend e viaggi: prima o poi, i vari lockdown parziali con le limitazioni da Covid spariranno. Divengono allora protagonisti i cartelli del passaggio a livello, specie quando si percorrono le Statali e le Provinciali. I pericoli sono mortali per chi sgarra: guai se non si rispettano le normative del Codice della Strada. Come per il senso unico.

Fra i cartelli del passaggio a livello, il più noto è il segnale di passaggio a livello con barriere: segnala ogni attraversamento ferroviario munito di barriere o semibarriere. Che si abbassano ben prima dell’arrivo del treno. Le barriere sono lunghe quanto tutta la strada. Mentre le semibarriere sono lunghe a metà: c’è chi stupidamente fa lo slalom fre queste strutture.

Si rammenti che il cartello di passaggio a livello con barriere, è un segnale stradale posto di norma a 150  metri prima di un attraversamento ferroviario munito di barriere o semibarriere. Dopo il segnale di passaggio a livello con barriere è possibile trovare un dispositivo acustico che avvisa della chiusura delle barriere o delle semibarriere.

Il segnale di passaggio a livello senza barriere segnala ogni attraversamento ferroviario privo di barriere.

Nelle immediate vicinanze dell’attraversamento, c’è il segnale Croce di Sant’Andrea: indica l’obbligo di fermarsi in corrispondenza dell’apposita striscia di arresto. Foto giù.

croce-di-santandrea-1516983163

II segnale doppia Croce di Sant’Andrea indica che la ferrovia è a due o più binari. Foto giù.

doppia-croce-sandrea

Poi c’è il pannello distanziometrico: collocati a due terzi e a un terzo  della distanza tra il segnale e l’attraversamento ferroviario. Lo riconosci perché porta rispettivamente 3, 2 e una barre rosse su fondo bianco oblique a 45 gradi. Discendenti verso la carreggiata. Foto giù.pannello distanziametrico

 

Se non si rispettano quei cartelli, si va incontro a rischi enormi. Per se stessi, per i passeggeri dell’auto, e per i passeggeri del treno. Si può anche essere accusati di qualche reato, in caso di lesioni o morti.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento