in

Stellantis, GM e Ford: produzione sospesa a causa della tempesta invernale

Stellantis, GM e Ford hanno dovuto interrompere diversi stabilimenti di assemblaggio a causa delle difficili condizioni meteorologiche in USA

Fiat Chrysler, Ford e GM
Fiat Chrysler, Ford e GM

Stellantis, GM e Ford la cui produzione risente della carenza di microchip, hanno dovuto interrompere diversi stabilimenti di assemblaggio a causa delle difficili condizioni meteorologiche nel nord e nell’ovest degli Stati Uniti causate da una tempesta invernale. General Motors (GM) è stata costretta martedì a sospendere la produzione in quattro stabilimenti, compreso quello di Fort Wayne (Indiana) che produce i pick-up Chevrolet Silverado e GMC Sierra, due dei veicoli più redditizi al mondo.

Il produttore ha già sospeso la produzione lunedì nello stabilimento di Arlington (Texas), dove produce grandi SUV, i più costosi dell’azienda. Oggi, l’impianto ha ripreso parzialmente la produzione, ma il primo turno di Arlington è rimasto fuori servizio. Le altre fabbriche GM colpite dal maltempo sono Spring Hill (Tennessee) e Bowling Green nel Kentucky.

Ford è stata anche costretta a sospendere completamente la produzione oggi in quattro stabilimenti (Ohio, Avalon Lake e Kansas City negli Stati Uniti e Hermosillo in Messico) mentre altri tre hanno operato su base limitata. La produzione nello stabilimento di Kansas City, dove vengono prodotti il ​​pick-up F-150, il veicolo più redditizio di Ford e il furgone Transit, non riprenderà fino al 22 febbraio per ridurre il consumo di gas naturale.

Anche Stellantis, il nome della nuova società nata dalla fusione di PSA con Fiat Chrysler (FCA), ha sospeso la produzione nel suo stabilimento di Toledo in Ohio. Lo stabilimento Toyota di San Antonio, in Texas, che produce i camioncini Tundra e Tacoma, ha ridotto la produzione a un solo turno. L’azienda giapponese ha anche tagliato la produzione in altri stabilimenti di automobili e motori negli Stati Uniti. Altri produttori interessati dalle condizioni meteorologiche in Nord America includono Nisssan e Subaru.

Ti potrebbe interessare: Stellantis e Total potrebbero generare 2.000 posti di lavoro per la produzione di batterie

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento