in

FCA: i sindacati sono ottimisti sul futuro di Melfi

Da febbraio è previsto un aumento della produzione per alcuni modelli

Jeep Compass stabilmento Melfi

A partire dal mese di febbraio 2021 ci sarà un aumento della produzione a Melfi. Nello stabilimento FCA, infatti, è previsto un notevole incremento dei turni di lavoro settimanale, che passeranno da 10 a 15, per le linee della Jeep Compass ed anche per la Renegade 4xe, la variante plug-in hybrid del crossover compatto di Jeep prodotto nello stabilimento lucano.

I due progetti sono entrati in produzione quest’anno. Si tratta, infatti, dei primi frutti dell’ambizioso “Piano Italia” di FCA. Il piano industriale dell’azienda per gli stabilimenti italiani punta a dare un contributo significativo all’incremento della produzione di auto in Italia. Il primo passo, con Melfi, sembra, quindi, davvero essere stato positivo.

Anche i sindacati sono ottimisti in vista di quello che sarà il 2021 per lo stabilimento lucano. La conferma arriva dal segretario generale della FIM CISL, Gerardo Evangelista, che dichiara “le previsioni per il prossimo anno portano a pensare ad un consolidamento per quando riguarda i volumi di Renegade e 500X, mentre avremo una tendenza di crescita della Jeep Compass e delle versioni ibride delle vetture prodotte a Melfi”

Secondo Evangelista, inoltre, il sito di produzione di Melfi andrà a ricoprire un ruolo ancora più importante con la nascita di Stellantis e il completamento della fusione  tra FCA e PSA. Il rappresentate dei lavori dichiara: “lo stabilimento lucano potrà essere protagonista e giocarsi un ruolo nella nuova scacchiera dei siti produttivi della nuova società, perché Melfi ha la marcia giusta per guardare avanti”

Da notare, inoltre, che l’incremento della produzione pone nuovi interrogativi, almeno secondo Evangelista: “L’assetto produttivo dello stabilimento andava adeguato agli obiettivi pressati da Fca e andava modificata la turnistica su tutte e due le linee produttive allineando le due dorsali a 15 turni per una logica organizzativa e produttiva dell’azienda”. In tempi di Covid, inoltre, resta aperta la questione del trasporto pubblico.

L’aumento produttivo da febbraio, infatti, riaccenderà l’attenzione sulle modalità con cui i lavoratori di Melfi si recano nello stabilimento. In molti, infatti, si affidano ai trasporti pubblici organizzati dalla regione. In questi mesi, il sistema di trasporto è stato più volte al centro dell’attenzione per via dei tanti assembramenti e per il mancato rispetto della distanza di sicurezza.

Altre novità in arrivo a Melfi in primavera

Le novità per lo stabilimento di Melfi previste dal Piano Italia non sono ancora terminate. FCA, infatti, si prepara a completare la nuova linea di produzione dedicata ai motori mild hybrid dello stabilimento di Termoli. Il sito molisano, come confermano i rappresentanti sindacali locali, sarà uno dei principali fornitori di Melfi.

A partire dalla prossima primavera 2021, infatti, a Melfi arriveranno i motori mild hybrid prodotti a Termoli. Tali unità saranno montate su tutti e tre i modelli prodotti nel sito lucano. Dal prossimo anno, infatti, ci sarà il debutto commerciale delle versioni mild hybrid di Compass e Renegade ed anche della versione mild hybrid della 500X che, seguendo la nomenclatura dei modelli Fiat, si chiamerà 500X Hybrid.

Nuovi modelli in arrivo con Stellantis?

La nascita di Stellantis potrebbe portare una nuova spinta a Melfi. La Jeep Compass riceverà in futuro un restyling che ne prolungherà la carriera mentre 500X e Renegade sono entrate nella parte finale della loro carriera e resteranno sul mercato ancora per 2-3 anni. Successivamente, Stellantis si occuperà del lancio delle nuove generazioni.

Nel frattempo, però, Melfi potrebbe essere al centro di nuovi investimenti con l’arrivo di un nuovo modello, per ora ancora sconosciuto. In passato, lo stabilimento lucano era stato indicato come possibile sede di produzione della nuova gamma di B-SUV dei marchi FCA che verrà sviluppata a partire dalla piattaforma CMP del gruppo FCA (tra i modelli in questione ci sarà anche l’Alfa Romeo B-SUV). Al momento, il progetto non ha trovato conferme.

Un nuovo modello per Melfi potrebbe essere annunciato nel corso del 2021, quando potrebbe arrivare il primo piano industriale di Stellantis. Continuate a seguirci per saperne di più.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento