in ,

Telecamera semaforo rosso: multa nulla senza delibera

Giusta decisione di un magistrato. In difesa dei diritti degli automobilisti

semaforo-rosso

Telecamera semaforo rosso: sacrosanto principio del Giudice di Pace di Ivrea, sentenza del 24 settembre, resa nota il 19 ottobre 2020. Giusta decisione di un magistrato Borgna. In difesa dei diritti degli automobilisti. L’installazione dello strumento di rilievo automatico delle violazioni per il passaggio con il semaforo rosso dev’essere autorizzata.

Telecamera semaforo rosso: cosa serve

Occorre una delibera comunale. Se l’automobilista con multa impugna la contravvenzione per il passaggio con il rosso, contestando la legittimità dell’apparecchio elettronico, il Comune deve produrre in giudizio la delibera.

Non la mostra? Allora la multa è nulla. L’automobilista ha il dovere di passare col verde. Ma il Comune ha il dovere di seguire con la massima precisione tutti i cavilli di legge.

Parliamo della sanzione di 167 euro, col taglio di sei punti della patente: lo stabilisce l’articolo 146 del Codice della Strada. Quando lo stesso soggetto sia incorso, in un periodo di due anni, per almeno due volte, nel semaforo rosso, all’ultima infrazione consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente da uno a tre mesi: recidiva da punire.

I Comuni hanno grande agio col giallo del semaforo

Già ora i Comuni hanno massima e totale libertà. Si pensi che stabiliscono come vogliono la durata del giallo al semaforo. Meno il giallo dura, più probabile passare col rosso. E fare soldi grazie alle telecamere. Il passaggio col rosso è un’infrazione grave, però ci sono le regole della delibera, almeno quelle.

E comunque uno studio del Consiglio nazionale ricerche del 10 settembre 2001 ha consigliato i tempi di 3, 4 e 5 secondi del giallo per velocità dei veicoli in arrivo pari, rispettivamente, a 50, 60 e 70 km/h.  Giallo di 4 secondi anche per velocità di 50 km/h in n presenza di traffico pesante con veicoli di lunghezza massima pari a 18,75 metri.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI