in

FCA mette in guardia contro l’uso di parti aftermarket non ufficiali

FCA ha gli occhi puntati su parti aftermarket non rintracciabili, secondo una recente dichiarazione della società che mette in guardia contro l’uso di parti “opt OE”

FCA
FCA

FCA ha gli occhi puntati su parti aftermarket non rintracciabili, secondo una recente dichiarazione della società che mette in guardia contro l’uso di parti “opt OE” sui suoi veicoli Mopar.

Mopar non dispone di un programma opt OE o di un programma OE surplus e non riconosce la vendita di parti opt OE. Spesso, queste parti vengono importate da altri mercati in cui il contenuto del veicolo, gli standard di sicurezza e l’aspetto possono differire rispetto a quanto previsto in Nord America “, si legge in un estratto della dichiarazione, sotto il titolo” La nostra posizione “.

Le parti Opt OE sono un termine usato per riferirsi a parti che non sono fornite direttamente dall’OEM o da un distributore autorizzato, e quindi non possono essere verificate come certificate FCA in conformità con le normative di sicurezza dell’azienda.

“Opt OE si riferisce all’opzione OE e può anche essere indicato come surplus o OE-fornitore. Queste parti potrebbero non provenire da un rivenditore FCA e potrebbero non essere prodotte per soddisfare gli stessi standard elevati della parte originale “, secondo la dichiarazione.

La dichiarazione si conclude dicendo: “FCA US LLC non approva né riconosce le procedure di riparazione in cui le parti autentiche Mopar non vengono utilizzate per i veicoli a marchio Chrysler, Dodge, Jeep, Ram e FIAT. A causa dei complessi sistemi di sicurezza progettati nei veicoli moderni, queste parti potrebbero non funzionare correttamente e potrebbero disabilitare o compromettere il funzionamento dei dispositivi di sicurezza critici. ”

Ti potrebbe interessare: FCA: i lavoratori di Sterling Heights temono che il COVID-19 si diffonda di nuovo

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento