in

FCA: CpK Interior Products studia l’uso del grafene per proteggere gli interni dei veicoli

CpK Interior Products è di proprietà di Fiat Chrysler sta sperimentando l’uso del grafene per migliorare la resistenza dei suoi interni

CpK Interiors Products Inc, con sede in Ontario è stata fondata nel 2010 ed è un produttore di materiali per interni di veicoli ed è un fornitore di una varietà di componenti per interni all’industria automobilistica, inclusi cruscotti, porte e console. CpK Interior Products è di proprietà di Fiat Chrysler Automobiles (FCA) e attualmente produce parti interne per le auto del gruppo italo americano. I prodotti di CpK includono i pannelli degli strumenti, i pannelli delle porte e le console per Chrysler 300, Dodge Charger e Challenger, nonché le console per i minivan Chrysler Pacifica.

L’azienda canadese ha anche un centro di ingegneria a Troy nel Michigan, per servire meglio le case automobilistiche di Detroit. I pannelli della strumentazione e i pannelli delle porte interne dell’azienda hanno vinto numerosi premi JD Power.  CpK è stata inoltre premiata con un Fiat Chrysler Supplier Recognition Award 2017 per le sue parti interne utilizzate per il minivan Chrysler Pacifica, che viene utilizzato dall’unità a guida autonoma di Alphabet (formalmente Google) Waymo per la sua flotta di robotaxi autonomi.

Gran parte della ricerca ingegneristica condotta da CpK è incentrata sul trovare modi per rendere gli interni dei veicoli più durevoli, con nuovi materiali che resistono meglio a temperature estreme calde e fredde, il che spesso si traduce in pannelli interni che sviluppano crepe. Gli interni dei veicoli sono soggetti ai danni dei raggi ultravioletti (UV) del sole a tutte le temperature, un’altra sfida da affrontare per le aziende di primo livello che realizzano prodotti per interni per l’industria automobilistica.

Le persone generalmente non pensano molto ai materiali interni dei veicoli. Al contrario, gli acquirenti di auto di solito sono più interessati ai colori degli interni disponibili al momento dell’acquisto di un veicolo, non alla durata a lungo termine dei materiali e delle finiture degli interni.

Tuttavia, le case automobilistiche del mondo sono spesso giudicate in base alla vestibilità e alla finitura degli interni dei loro veicoli, mentre i consumatori spesso equiparano la vestibilità, la finitura e le trame della superficie con la qualità complessiva del veicolo, soprattutto per i modelli di lusso. È uno dei motivi per cui fornitori come CpK Interiors stanno lavorando a modi per migliorare i materiali utilizzati negli interni dei veicoli.

Attualmente, CpK sta sperimentando l’uso del grafene, che è considerato il materiale più sottile, più resistente e più conduttivo al mondo di elettricità e calore. L’azienda mira a essere il principale produttore di finiture per interni automobilistici in Nord America, ma anche uno dei più innovativi. Il principale vantaggio del grafene per l’uso negli interni dei veicoli è la sua capacità di resistere a temperature estreme calde e fredde. A temperature estreme, i pannelli del cruscotto generalmente perdono la loro flessibilità e diventano più rigidi, il che a sua volta li rende più soggetti a crepe. Ma l’uso del grafene promette di aiutare a prevenire che ciò accada.

Ti potrebbe interessare: Fiat Chrysler: la produzione in Serbia diminuisce notevolmente

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento