in

FCA: leggero calo di vendite ad agosto in Italia ma torna a crescere Jeep

Ecco i dati di vendita di FCA in Italia ad agosto

FCA vendite italia

Anche il mese di agosto si chiude in negativo per FCA che fa segnare un risultato peggiore rispetto a quello dell’intero mercato auto italiano (-0.43% nelle immatricolazioni ad agosto con circa 88 mila unità vendute). Il gruppo non riesce a sfruttare la crescita di Alfa Romeo e, soprattutto, di Jeep e deve fare i conti con vendite negative per Fiat e Lancia.

Andiamo con ordine e partiamo dai dati di agosto di FCA. Il gruppo ha venduto 20 mila unità ad agosto con un calo del -2.8% rispetto allo scorso anno e con una quota di mercato del 22.9%. Da notare che i principali gruppi attivi in Italia registrando un mese di agosto positivo con Volkswagen che cresce del 15% e PSA che cresce del 4%.

Nel parziale annuo, FCA chiude i primi 8 mesi dell’anno con un totale di 191 mila unità vendute e con un calo del -41% rispetto ai dati dello scorso anno. Anche in questo caso, FCA fa peggio del resto del mercato, in calo del -39%. La quota di mercato è del 23.6%. L’azienda si conferma il primo gruppo in Italia ma il principale concorrente, Volkswagen, si avvicina perdendo “solo” il -32%.

Vediamo ora come sono andate le vendite dei singoli brand di FCA ad agosto in Italia.

Fiat

Fiat si conferma il primo marchio di FCA per unità vendute ma chiude il mese di agosto con un calo del -6.3% rispetto ai dati dello scorso anno. Il brand torinese fa registrare un totale di 12.219 unità vendute nel corso dell’ottavo mese dell’anno. Da segnalare che la Panda si conferma il modello più venduto in Italia con 5.341 unità vendute. Ad agosto si registrano buoni dati per la Fiat 500X che chiude il mese con 2.445 ed una crescita del +20% rispetto allo scorso anno.

Nel parziale annuo, invee, Fiat chiude i primi 8 mesi dell’anno con un totale di 121 mila unità vendute ed un calo del -40.2% rispetto ai risultati ottenuti nel corso dello stesso periodo dello scorso anno. La quota di mercato di Fiat dopo i primi due terzi dell’anno è del 15%.

Jeep

Ad agosto si registra una ripresa sostanziale per il marchio Jeep. Il brand americano chiude il mese con 4.480 unità vendute e con una crescita del +8,3% rispetto ai dati dell’agosto dello scorso anno. La quota di mercato di Jeep supera, di poco, il 5%. Sia la Renegade che la Compass superano quota 2 mila unità registrando una leggera crescita delle vendite (pari a poche decine di unità per ciascun SUV).

Il parziale annuo si chiude, per Jeep, con un totale di quasi 34 mila unità vendute in Italia. Il brand americano registra un netto calo rispetto ai dati dello scorso anno. Il confronto tra 2019 e 2020 si traduce in un calo percentuale del -42.5% per Jeep che si ferma ad una quota di mercato del 4,17%.

Lancia

Agosto negativo per il marchio Lancia. In Italia, infatti, nel corso dell’ottavo mese dell’anno sono state vendute solo 2.261 unità di Ypsilon con un calo del -9,67% rispetto allo scorso anno. Nel parziale annuo, Lancia si ferma a poco più di 24 mila unità vendute con un calo percentuale del -40.5% rispetto ai dati dello scorso anno.

Alfa Romeo

Risultati, finalmente, positivi per Alfa Romeo ad agosto. Il brand, infatti, fa registrare una crescita delle vendite del +14.11% con un totale di immatricolazioni 1.326 unità. Da segnalare, in particolare, le quasi 700 unità vendute di Stelvio che cresce del +63%. Al termine dei primi 8 mesi dell’anno, Alfa Romeo ha venduto poco meno di 10 mila unità in Italia con un calo del -44.35% rispetto allo scorso anno.

Maserati e Ferrari

Per Maserati, il mese di agosto si chiude con 38 unità consegnate che portano a 720 unità il totale di unità vendute nel corso del 2020. Il brand del Tridente registra un calo percentuale del -52%. Da notare, invece, che Ferrari distribuisce 22 unità ad agosto portando a 377 unità il totale del 2020 con un calo di appena il -2,3%.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento