in

FCA: arrivano le prime smentite dai cinesi di Geely mentre il titolo vola in Borsa

Continuano i rumors sull’interesse di aziende cinesi per l’acquisizione di FCA

fca

La principale notizia di questa settimana è, senza dubbio, l’interesse di diversi gruppi cinesi per l’acquisizione di FCA o almeno di parte del gruppo italo-americano (Alfa Romeo e Maserati non sarebbero in vendita). I rumors e le indiscrezioni, basati su una fonte riportata da Autonews, hanno fatto schizzare in alto il valore delle azioni del gruppo torinese che hanno raggiunto il valore più alto dal luglio del 1998. 

Questa mattina alcune indiscrezioni in arrivo dalla Cina identificano in Geely il principale candidato all’acquisizione di FCA che, come riportato nei giorni scorsi, avrebbe rifiutato una prima offerta da un’azienda cinese senza però chiudere le porte ad una trattativa. Geely Automobile Holdings è uno dei principali costruttori indipendenti di auto, insieme BYD Auto, Chery e Great Wall (quest’ultima identificata con l’azienda più interessata ad FCA nei giorni scorsi) e dal 2010 controlla il brand svedese Volvo che, grazie alla spinta del gruppo cinese, sta vivendo un periodo di forte crescita internazionale. 

Poco fa Geely, tramite una dichiarazione del suo direttore esecutivo Gui Shengyue, ha smentito il suo interesse verso l’acquisizione di FCA “Non abbiamo un piano del genere al momento“. Secondo quanto riporta l’agenzia di stampa Reuters, che cita una fonte vicina alla situazione, Zhejiang Geely Holding Group, controllante di Geely Automobiles, da inizio anno sarebbe in contatto con esponenti di FCA ma al momento non sarebbe più interessata all’acquisto di FCA o di parte del gruppo italo-americano.

A conti fatti, per il momento la situazione sempre essere sufficientemente definita. FCA è disposta ad ascoltare offerte per la cessione di parte dei suoi brand (Fiat, Jeep, Dodge, Chrysler e Ram) anche se per avviare una trattativa sarà necessario avanzare un’offerta decisamente importante. Fuori dalle trattative, per il momento, sono i marchi premium Alfa Romeo e Maserati, su cui per altro poggia gran parte del futuro della produzione di auto in Italia, la cui vendita è stata esclusa e che, in futuro, potrebbero dar vita ad uno spin-off. 

La situazione è in continuo divenire e nel corso dei prossimi giorni potrebbero esserci nuovi aggiornamenti. Continuate, quindi, a seguirci per restare in contatto con tutte le novità legate all’interesse delle aziende cinesi per l’acquisizione di FCA.

Fonte

FCA guida autonoma

FCA: collaborazione con BMW per la guida autonoma

Fiat Argo è il “Miglior acquisto del 2017” in Brasile