in ,

Alfa Romeo continua a crescere in Francia ne 2017: ecco i numeri

La casa automobilistica del Biscione ottiene un altro lusinghiero incremento: +55,4 per cento in Francia ad aprile

Vi avevamo annunciato la crescita di Fiat Chrysler in Francia nel mese di aprile 2017. Ancora una volta in questa crescita protagonista assoluta è stata Alfa Romeo. La casa automobilistica del Biscione infatti ha ottenuto nel paese transalpino una crescita delle immatricolazioni in misura del 55,4 per cento rispetto a quanto realizzato nel mese di aprile 2016. Questo è avvenuto grazie alla consegna di 662 unità. Si tratta di un ottimo risultato che mostra la continua crescita del brand milanese di Fiat Chrysler Automobiles in un mercato importante come quello transalpino che indubbiamente rappresenta uno dei maggiori mercati di tutto il vecchio continente.

Alfa Romeo cresce ancora in Francia

Alfa Romeo come percentuale è la casa autombilistica di Fiat Chrysler Automobiles che cresce di più ad aprile in Francia di tutto il gruppo italo americano guidato dal numero uno Sergio Marchionne. Ad esempio Fiat ottiene una crescita del 3,9 per cento, mentre Jeep cala del 9,7 per cento. Se si guarda ai primi 4 mesi del 2017, possiamo vedere come il successo commerciale di Alfa Romeo non cambia. Anche in questo lasso di tempo infatti il Biscione ottiene una crescita del 22,3 per cento grazie a 2.625 unità consegnate in Francia in totale dalle concessionarie del Biscione. Merito di questo exploit è in particolare dell’arrivo sul mercato transalpino del nuovo suv Alfa Romeo Stelvio e anche del buon andamento della berlina di segmento D Giulia. 

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio
Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio: anche lei è protagonista delle vendite del Biscione in Francia ad aprile 2017

 

Ovviamente questi buoni risultati fanno ben sperare anche per il futuro prossimo. Ricordiamo che Sergio Marchionne prevede entro fine anno di vendere in totale tra Alfa Romeo e Maserati oltre 230 mila auto. Di queste circa 175 mila dovrebbero provenire proprio dal Biscione. Questi incrementi che la casa di Arese continua a registrare di mese in mese in tutti i principali mercati del mondo fanno ben sperare per il raggiungimento entro fine anno di questo risultato.

abarth

Abarth, un addio importante scuote la casa dello Scorpione

Ferrari: il futuro motore V12 sfrutterà l’ibrido e non avrà il turbo