in

Alfa Romeo, negli USA le vendite hanno già superato i risultati del 2016

Tutto come previsto, la commercializzazione della Giulia in Nord America procede a gonfie vele

Dando uno sguardo ai risultati di vendita di Alfa Romeo oltreoceano salta subito all’occhio come il marchio italiano sia già riuscito, in appena due mesi, a migliorare i dati del 2016. Lo scorso anno, Alfa Romeo ha, infatti, distribuito negli USA un totale di 516 unità, per la maggior parte 4C e 4C Spider, mentre in questi primi due mesi del 2017 il totale di esemplari venduti è stato pari a 551 di cui 482 sono state Alfa Romeo Giulia.

Il dato chiaramente non stupisce in alcun modo. Gli obiettivi di Alfa Romeo sono ben più ambiziosi rispetto a i numeri messi insieme in questi ultimi anni dalla gamma 4C. Il marchio italiano punta in alto e, come più volte ripetuto dalla dirigenza, proverà a raggiungere quota 150 mila unità vendute ogni anno in Nord America.

I primi dati di vendita di questi mesi dell’Alfa Romeo Giulia non permettono ancora di stimare con precisione quelli che saranno i risultati di Alfa Romeo negli USA nel corso del 2017. La casa italiana ha, infatti, ribadito in queste settimane che la distribuzione della Giulia oltreoceano subirà una netta accelerazione nei prossimi mesi.

Leggi anche:  Alfa Romeo Giulia: i dati di vendita di inizio anno in Europa e le stime per tutto il 2017

A contribuire in misura determinate alla crescita del marchio italiano in Nord America ci penserà il nuovo Alfa Romeo Stelvio che, dopo aver partecipato a tutti i principali saloni dell’auto nordamericani, si prepara a conquistare il mercato. Nei prossimi mesi, gli showroom di Alfa Romeo negli USA saranno letteralmente invasi dalla Giulia e dalle prime unità dello Stelvio che, in breve tempo, potrebbero diventare delle reali alternative ai principali brand premium che popolano le strade americane. Continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti sulle vendite del marchio italiano.

alfa romeo giuglia in movimento frontale su strada grigia

Alfa Romeo, Fiat, Ferrari, Maserati, Jeep, FCA: le migliori notizie della settimana (20-26 marzo)

Le pagelle del GP d’Australia 2017 F1