in

Fiat Chrysler Automobiles: aperta ufficialmente un’inchiesta per truffa aggravata in Francia

Un pubblico ministero francese ha aperto un’inchiesta contro Fiat Chrysler Automobiles per truffa aggravata

Fiat Chrysler Automobiles
Fiat Chrysler Automobiles

Un pubblico ministero francese avrebbe aperto un’inchiesta contro Fiat Chrysler Automobiles (FCA) per truffa aggravata. La notizia è stata data martedì dalla Reuters che cita una fonte autorevole proveniente dal mondo giudiziario francese. A quanto pare le autorità di regolamentazione del settore nel paese stanno esaminando se alcune auto di Fiat Chrysler Automobiles abbiano superato i limiti di emissioni. FCA, già alle prese con indagini nel Regno Unito e negli Stati Uniti, ha detto che ha preso atto della decisione del procuratore di valutare se siano veritiere le presunte violazioni di tutela dei consumatori.

Ma Fiat Chrysler Automobiles ha aggiunto che le sue vetture diesel  sono pienamente conformi alle regole sulle emissioni. L’azione dei magistrati inquirenti francesi arriva dopo le rivelazioni nel 2015 che la casa automobilistica tedesca Volkswagen ha taroccato i test sulle emissioni di veicoli diesel negli Stati Uniti. I test da parte dei revisori francesi lo scorso anno, lanciati sulla scia dello scandalo dieselgate che ha colpito Volkswagen, hanno rivelato che le sostanze inquinanti da parte di alcuni modelli di Fiat Chrysler nei test in strada hanno superato i limiti normativi in alcuni casi anche di 10 volte.

La mossa dalla procura francese è l’ulteriore conferma che la questione relativa a presunti taroccamenti ai test che misurano i livelli di emissione si estendono oltre a Volkswagen. Una fonte giudiziaria francese ha detto alla Reuters che il procuratore di Parigi aveva aperto l’indagine, il 15 marzo, dopo che la commissione per gli affari dei consumatori del Ministero delle Finanze e il corpo antifrode avevano rinviato la causa al tribunale.

Leggi anche: Fiat Chrysler porta le sue ultime novità al Dallas Auto Show 2017

Fiat Chrysler Francia
Fiat Chrysler

Leggi anche: Fiat 500: a Ginevra è stata mostrata un’edizione speciale ordinabile da qualche giorno

“Posso confermare che un’inchiesta giudiziaria è stata aperta per truffa aggravata”, ha detto la fonte. Fiat Chrysler Automobiles ha detto in un comunicato che i suoi veicoli diesel sono “pienamente conformi ai requisiti sulle emissioni applicabili” in Italia, dove ha sede la sua unità europea. Ma la società non ha voluto commentare quali modelli si trovano sotto ulteriori indagini in Francia.

Tuttavia, il portavoce di FCA ha dichiarato che la sua società avrebbe “continuato a cooperare per eventuali indagini da parte delle autorità competenti, rimanendo pienamente fiduciosi che la questione sarà chiarita a tempo debito”.Nel Regno Unito, il governo sta testando le emissioni di Jeep Grand Cherokee. Il Dipartimento dei Trasporti britannico ha anche chiesto i dettagli delle indagini portate avanti da parte della US Environmental Protection Agency su Fiat Chrysler.

Fiat 500 Amazon

Fiat 500: Be Free su Amazon a partire da 179 euro al mese

Maserati: il Suv compatto su piattaforma Giorgio?