in ,

Patente valida sino a fine 2020, anche se scaduta

Lo ha stabilito il decreto Rilancio. Il motivo? Far fronte a tutti i problemi dovuti alla pandemia di coronavirus

patente

C’è la proroga alla scadenza della carta d’identità al 31 dicembre 2020. L’Italia non segue (è libero di farlo o no)  il Regolamento dell’Unione europea 698/2020, che ha uniformato in tutta l’UE la proroga delle scadenze a 7 mesi dei documenti relative alle abilitazioni alla guida: patente valida sino a fine 2020. Lo dice il decreto Rilancio convertito in legge.

Patente valida sino a fine 2020. Ma in Italia

  • Ricordiamo che la patente vale sino a fine 2020 in Italia, a prescindere dalla scadenza. Il motivo? Far fronte a tutti i problemi dovuti alla pandemia di coronavirus.
  • Viceversa, la validità ai fini dell’espatrio resta limitata alla data di scadenza indicata nel documento.
  • Quindi, se guidi in Italia, sei in regola; se guidi all’estero, la patente va assolutamente e necessariamente rinnovata. Se all’estero guidi senza patente, rischi la multa prevista in quello specifico Paese.Patente scaduta: nessuna rivalsa.
  • Si può guidare pertanto in Italia con patente scaduta, grazie al decreto Rilancio convertito in legge. Chi viene fermato da Polizia o Carabinieri, non subisce multe.
  • Causando un incidente con patente scaduta, la compagnia risarcisce i danni Rc auto. Non c’è rivalsa. Che invece normalmente scatta se si provoca un sinistro con patente scaduta.

Patente e revisione scadute: tutto ok

Alla fine, per la pandemia di Covid-19, si guida con revisione scaduta e con patente scaduta: nessun verbale, né rivalse Rc auto. Attenzione però agli eccessi: il rinnovo di patente e revisione sono creati apposta per migliorare la sicurezza stradale. Se si guida in massima e totale libertà, la sicurezza stradale cala.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI