in

FCA ritarda la riapertura delle fabbriche di Toledo

FCA ritarda la riapertura delle sue due fabbriche di Toledo, il riavvio è rinviato a data da destinarsi

Jeep Wrangler produzione Toledo

Mentre l’Ohio inizia a riaprire alcune attività a partire da venerdì, sia i datori di lavoro che i dipendenti si sentono un po’ nervosi su come le cose funzioneranno con la minaccia del coronavirus ancora presente in tutto lo stato e tra questi anche Fiat Chrysler Automobiles. FCA aveva programmato di riprendere la produzione nelle sue due strutture nell’area di Toledo il 4 maggio, ma la società ha annunciato lunedì che stava rivalutando i tempi di riavvio e avrebbe comunicato i dettagli in un secondo momento. Non è stato fornito alcun tempismo specifico circa la riapertura delle due fabbriche del gruppo italo americano.

Martedì, il portavoce di FCA Jodi Tinson ha rilasciato una dichiarazione in cui si afferma che la casa automobilistica stava continuando ad attuare misure di sicurezza in tutti i suoi impianti nordamericani. Questi includono controlli giornalieri sul benessere dei dipendenti, monitoraggio della temperatura, riprogettazione degli spazi di lavoro per mantenere le distanze sociali e intensificare le procedure di pulizia. “È importante che i nostri dipendenti siano fiduciosi che siano state prese tutte le precauzioni per garantire che le nostre strutture siano sicure, protette e igienizzate quando la produzione riprenderà”, ha affermato la casa automobilistica.

Ti potrebbe interessare: Ford, GM e FCA: hanno poco tempo per riavviare la produzione prima di entrare in crisi

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento