in

FCA espande le azioni di soccorso relative al Coronavirus

FCA sta espandendo il suo programma di misure per sostenere gli sforzi di soccorso per il coronavirus

FCA

Come precedentemente comunicato ai dipendenti dell’azienda dal CEO di Fiat Chrysler Automobiles Mike Manley, FCA è in procinto di convertire il suo primo impianto per produrre mascherine per la donazione ai primi soccorritori e agli operatori sanitari. Il primo macchinario è stato consegnato e installato con forniture e donazioni in arrivo nelle prossime settimane.

FCA sta espandendo il suo programma di misure per sostenere gli sforzi di soccorso del coronavirus, focalizzato su due aree principali: enti di beneficenza che forniscono servizi alimentari ai bambini e supporto per una gamma di programmi tecnici, logistici e di produzione, come la produzione di mascherine per il viso. “Non c’è mai stato un momento più importante per aiutare i bambini e le loro famiglie con bisogni vitali nelle nostre comunità come durante questo periodo di grande incertezza”, ha dichiarato Mike Manley, CEO di FCA .

“FCA lavorerà in collaborazione con organizzazioni e fondazioni senza scopo di lucro che forniscono cibo ai bambini fino a quando le scuole tornano alla sessione. A partire da subito, il gruppo italo americano contribuirà a fornire oltre 1 milione di pasti ai bambini in età scolare nelle comunità intorno ai nostri principali stabilimenti produttivi in Illinois , Indiana , Michigan e Ohio. Il programma sarà quindi esteso a livello nazionale negli Stati Uniti, in Canada e in Messico , sostenendo analoghi aiuti per i bambini che normalmente accedono ai servizi di ristorazione scolastica.”

A seguito delle prime azioni intraprese per avviare la produzione di maschere per il viso, l’azienda sta investendo risorse tecniche, logistiche e di produzione in attrezzature mediche e dispositivi di protezione individuale (DPI). Con la donazione di maschere per il viso prodotte dall’azienda a partire dalle prossime settimane, l’azienda investirà per estendere tale capacità produttiva ad altri impianti e infine donare maschere ai primi soccorritori e agli operatori sanitari di tutto il mondo. Basandosi sull’esperienza del team tecnico e logistico dell’azienda in Italia che sta assistendo un produttore locale di ventilatori, FCA è impegnata con altre società che producono ventilatori e altre attrezzature mediche e DPI molto necessari.

“In questo momento di necessità, abbiamo concentrato le nostre risorse su quelle azioni che possiamo attuare rapidamente e che avranno il massimo impatto, come abbiamo fatto in Italia non appena è iniziata l’emergenza”, ha aggiunto Manley.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento