in

General Motors e Fiat Chrysler guadagnano quote di mercato nel primo trimestre in USA

General Motors e Fiat Chreysler aumentano la propria quota di mercato in USA nel primo trimestre del 2020

General Motors e Fiat Chrysler
General Motors e Fiat Chrysler

Il rapido declino delle vendite di nuovi veicoli a marzo ha inaspettato un aspetto positivo per due case automobilistiche di Detroit Three: General Motors e Fiat Chreysler. Questo avverrà con un aumento delle quote di mercato per il primo trimestre. Gli analisti di Edmunds.com ritengono che le vendite di auto a marzo saranno in calo del 35,5% rispetto allo scorso anno a causa della pandemia di coronavirus e un calo del 23,4% rispetto allo scorso mese. Tuttavia, sembra che le case automobilistiche straniere, in particolare Nissan, siano le più colpite.

General Motors e Fiat Chreysler aumentano la propria quota di mercato in USA nel primo trimestre del 2020

Il risultato è stato un aumento considerevole della quota di mercato di General Motors dal 16,6% al 18%, con un balzo dell’8,5%. Fiat Chrysler ha seguito l’esempio, vedendo la sua quota salire dal 12,4% al 13,1%, il che è positivo rappresentando un aumento del 5,5% nel primo trimestre. Gli esperti di Edmunds osservano che la flessione di marzo porterà anche a un calo delle vendite trimestrali, prevedendo che 3.546.415 nuove auto saranno vendute nel primo trimestre 2020, il che riflette una diminuzione dell’11,8% rispetto al primo trimestre del 2019. Vedremo dunque come si evolverà la situazione di General Motors e Fiat Chrysler nel mercato americano nei prossimi mesi e quanto sarà ampio il calo delle vendite nell’importante mercato auto.

Ti potrebbe interessare: General Motors, Ford, FCA e UAW si uniscono per combattere il coronavirus