in

Fiat Chrysler: ecco cosa sta accadendo a Saltillo in Messico

L’impianto Fiat Chrysler Automobiles (FCA) di Saltillo in Messico potrebbe interrompere la sua produzione nei prossimi giorni a seguito di quanto sta avvenendo in Europa

Fiat Chrysler Automobiles stabilimento Saltillo futuro

L’impianto Fiat Chrysler Automobiles (FCA) di Saltillo in Messico potrebbe interrompere la sua produzione nei prossimi giorni a seguito di quanto sta avvenendo in Europa per il coronavirus. I dipendenti dello stabilimento hanno rivelato di essere già stati informati di un possibile stop dovuto alla contingenza sanitaria e allo stop successivo nel vecchio continente, poiché la situazione in Europa è più complessa di quanto si pensasse in precedenza e questo ha degli effetti anche sulle auto prodotte in Messico che vengono esportate in Europa.

L’impianto Fiat Chrysler Automobiles (FCA) di Saltillo in Messico potrebbe interrompere la sua produzione

Mentre nel continente europeo la crisi automobilistica dovuta alla pandemia è una realtà, in Messico le fabbriche di FCA si stanno preparando per gli effetti di questa malattia che ha scosso i mercati mondiali. Fiat Chrysler sta vivendo un momento difficile in Europa a causa della diffusione del coronavirus in Europa. Questo lunedì vari media hanno annunciato l’interruzione della sua produzione nella stragrande maggioranza dei suoi 23 stabilimenti in Italia, Serbia e Polonia.

Ciò comporterebbe anche a Saltillo arresti tecnici di almeno una settimana o due, come nel caso dell’Europa, dove gli impianti prevedono di riprendere la produzione dal 27 marzo. Nel caso dello stabilimento di Saltillo, lo stop alla produzione potrebbe colpire quasi 4.500 lavoratori.

Ti potrebbe interessare: Fiat Chrysler conferma che la produzione di RAM Heavy Duty continuerà a Saltillo