in

L’uscita di Bigland da FCA significa che l’era Marchionne è ormai finita

Con l’addio di Redi Bigland si chiude definitivamente l’era Marchionne in Fiat Chrysler

Reid Bigland e Sergio Marchionne
Reid Bigland e Sergio Marchionne

Reid Bigland ha gestite con aplomb il peso di numerosi incarichi all’interno di Fiat Chrysler negli ultimi anni. Quando Bigland lascerà Fiat Chrysler Automobiles il 3 aprile, non a caso, le sue funzioni saranno ereditate da 3 diversi dirigenti. Il suo addio rappresenterà anche una delle ultime vestigia di una pratica di gestione impegnativa messa in atto dal defunto CEO di FCA Sergio Marchionne.

All’interno dell’azienda, Bigland era considerato un talento e un duro. Il dirigente era particolarmente apprezzato dall’ex amministratore delegato Sergio Marchionne che non a caso nel corso della sua era a capo del gruppo italo americano gli affidò numerosi compiti importanti tra cui anche quelli di CEO di Alfa Romeo e Maserati. Come capo delle vendite negli Stati Uniti ha guidato il “make meeting” dei concessionari FCA alle convention annuali della National Automobile Dealers Association. Mai aperti ai media, quelli sono stati incontri in cui Bigland e altri dirigenti potevano presentare politiche, iniziative, obiettivi ed editti mentre parlavano ai rivenditori in maniera particolarmente franca.

Bigland non a caso per qualche tempo è stato considerato anche uno dei papabili a prendere il posto di Sergio Marchionne una volta che questo avesse detto addio a FCA. Le cose come sappiamo sono andate diversamente e adesso le strade di Fiat Chrysler e Redi Bigland si sono divise. Bigland se ne va dopo un lungo periodo di estremo disagio. L’anno scorso aveva intentato una denuncia contro la sua stessa compagnia, sostenendo che FCA si era vendicata contro di lui per aver collaborato con le autorità federali che stavano indagando sulla società per gonfiare i dati sulle vendite. Il dirigente che ha solo 52 anni sicuramente presto troverà un nuovo incarico di prestigio nel mondo dei motori.

 

 

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento