Alfa Romeo Giulia, informazioni e foto spia della variante sportiva

di -

La nuova Alfa Romeo Giulia debutterà, in via ufficiale, nel corso di un evento speciale che si terrà il prossimo 24 di giugno ad Arese. La nuova berlina della casa italiana darà il via effettivo al piano di rilancio di Alfa Romeo che, nel corso dei prossimi anni, presenterà un gran numero di nuovi modelli con l’obiettivo di raggiungere il target di 400 mila unità vendute entro il 2018. Nelle ultime ore, il magazine Quattroruote ha pubblicato l’immagine spia che vi riproponiamo qui di sotto che raffigura un nuovo muletto, dotato della carrozzeria accorciata della Maserati Ghibli, della nuova Alfa Romeo Giulia. Niente di nuovo visto e considerato che già negli ultimi mesi, la futura berlina di casa Alfa Romeo è stata avvistata a più riprese nel corso di diversi test e sempre opportunamente celata sotto l’aspetto della Ghibli.

Alfa Romeo Giulia spy

A differenza di molti altri scatti passati, questa nuova foto ci mostra un nuovo dettaglio sicuramente interessante che potrebbe essere legato ad una possibile variante sportiva dell’Alfa Romeo Giulia ovvero i quattro scarichi posteriori, una novità rispetto a quanto osservato sino ad ora in precedenti foto spia. La Giulia, è questo non è certo un mistero, arriverà anche in una versione dal marcato carattere sportivo, un’inedita Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio Verde o, almeno per gli USA, Alfa Romeo Giulia GTA che avrà il compito di alimentare, ancora di più, il carattere sportivo del marchio Alfa Romeo. 

La nuova versione sportiva dell’Alfa Romeo Giulia è stata protagonista già in passato di alcuni nostri articoli e di numerosi rumors. La futura Quadrifoglio Verde, per ora chiamiamola cosi, potrebbe contare sul validissimo apporto del motore 2.9 litri V6 biturbo derivato direttamente dal 3.0 biturbo di casa Maserati. Quest’unità dovrebbe essere in grado di erogare una potenza massima di almeno 480 CV che, a conti fatti, dovrebbero essere più che sufficienti per permettere all’Alfa Romeo Giulia di contrastare la concorrenza delle versioni sportive di vetture di Audi, Porsche, Mercedes e BMW. Alfa Romeo Giulia

Il V6 biturbo da 480 CV dovrebbe rappresentare il top di una gamma di motori davvero articolate ed in grado di soddisfare le esigenze di tantissimi automobilisti. Ricordiamo che FCA, poco più di una settimana fa, ha annunciato la realizzazione a Termoli di due nuovi motori per Alfa Romeo, un “quattro cilindri a benzina con tecnologie avanzate e potenza elevata” ed un sei cilindri di derivazione Ferrari che potrebbe essere disponibile, oltre che sulla Giulia e sul nuovo SUV che debutterà il prossimo anno, anche sulla futura ammiraglia di segmento E. La Giulia potrà però contare anche su di una solida gamma di motorizzazioni diesel che dovrebbe articolarsi intorno all’unità 2.2 quattro cilindri turbodiesel. Questo motore dovrebbe, infatti, essere declinato in almeno tre step di potenza con una versione entry level da circa 135 CV ed una top da almeno 210 CV. Per ora non ci resta che attendere il rilascio di nuove indiscrezioni sulla futura berlina di casa Alfa Romeo. Per il momento, la casa italiana ha mantenuto uno strettissimo riserbo sulla sua vettura che, con ogni probabilità, difficilmente farà parlare di sé prima del debutto effettivo in pubblico già fissato, come detto in precedenza e come tutti gli Alfisti sanno da tempo, per il prossimo 24 di giugno ad Arese.