Museo di Arese, confermata la riapertura del 24 di giugno

di -
Museo Arese

Il prossimo 24 di giugno è, senza alcun dubbio, la data che tutti gli Alfisti hanno già da tempo cerchiato sul calendario. Tra poco meno di tre mesi, infatti, Alfa Romeo svelerà, in anteprima mondiale, la nuova Alfa Romeo Giulia, la berlina che darà il via al programma di rilancio del marchio su scala mondiale. Il debutto, come ben sappiamo, avverrà ad Arese, sede del museo Alfa Romeo che, proprio in occasione del debutto della Giulia, riaprirà al pubblico al termine di un intenso lavoro di ristrutturazione che riconsegnerà a tutti gli appassionati del mondo delle quattro ruote un luogo storico da visitare ad ogni costo.

La riapertura del Museo di Arese rappresenta un passo obbligato del piano di rilancio di Alfa Romeo e si colloca anche all’interno del programma di supporto di FCA all’Expo di Milano, un evento che dovrà esaltare il Made in Italy. A confermare la riapertura del Museo è stato il responsabile dell’area Emea di FCA Alfredo Altavilla “Durante i sei mesi di apertura, daremo il nostro contributo per offrire all’Expo la massima visibilità possibile, organizzando eventi nell’area che ruota intorno a Milano. Così faremo, ad esempio, il 24 giugno per la presentazione della nuova Alfa Romeo, in occasione dei 105 anni del marchio. E lo stesso giorno, dopo un intenso intervento di ristrutturazione, riapriremo anche il museo storico dell’Alfa Romeo di Arese

Il Museo di Arese, negli anni scorsi, è stato vittima di alcune divergenze di vedute tra FCA e la sovraintendenza dei beni culturali che, di fatto, hanno bloccato i lavori di riqualificazione della struttura. La riapertura del Museo rientra, quindi, in un ampio programma di rilancio del marchio Alfa Romeo che, nel corso dei prossimi anni, possiamo sperare, tornerà ad essere protagonista assoluto del mondo delle quattro ruote. Per tutti gli appassionati del mondo delle quattro ruote, il Museo di Arese tornerà ad essere un punto di riferimento grazie a tantissimi modelli in esposizione che rappresentano un pezzo di storia del mondo dei motori.

  • jonathan

    Andrò a quella presentazione costi quel che costi! 😀

  • wissender

    Infatti Alfa Romeo non e’ solo un marcchio oppure una macchina, ma ben si una tradizione culturale nella storia italiana e anche di identita nazionale. Rapresenta pure il cuore sportivo italiano, e anche la madre della Ferrari. Un Italia senza Alfa Romeo rappresenterebbe un altra Nazione. Chi SA quanti italiano se ne renteno conti di questo. Se veramente un giorno la Fiat vorrebbe vendere uno dei marcchi Alfa Romeo, Maserati oppure Ferrari, allora lo dovrebbere venderlo allo stato italiano.

  • Enrico Renda ci andiamo ??

  • Si avevo letto la notizia. Bellissimo deve essere

  • Finalmente!

  • Per forza…il comune di arese a buscato 4 milioni si euro per riapriro………. se era per fiat LA POTEVA RIMANERE…..LI CHIUSO…ringraziare i padroni del vicinissimo e nn ancora aperto…IPER…