,

Alfa Romeo Giulia: il primo richiamo non si scorda mai

La berlina di segmento D Alfa Romeo Giulia è protagonista di un richiamo in Italia per un problema ai freni

Il Ministero dei Trasporti italiano ha annunciato nelle scorse ore un richiamo per alcune unità della berlina di segmento D Alfa Romeo Giulia per un problema alla centralina dell’impianto frenante della vettura della casa automobilistica del Biscione. In totale sarebbero 456 le unità di Giulia interessate dal richiamo. Queste vetture sono state tutte prodotte tra maggio 2016 e giugno 2016 nello stabilimento Fiat Chrysler Automobiles di Cassino. A quanto pare la centralina dell’impianto frenante di Giulia non sarebbe a norma e dunque sarà necessaria la sua sostituzione. Nei prossimi giorni verranno chiarite ai diretti interessati le modalità del richiamo in questione.

Alfa Romeo Giulia: richiamate 456 unità prodotte a maggio e giugno 2016

I singoli proprietari delle 456 Alfa Romeo Giulia coinvolti nel richiamo saranno tempestivamente informati sui dettagli del richiamo. Verrà anche chiarito a partire da quale giorno sarà possibile portare in officina la propria automobile. Ovviamente anche i concessionari e le officine autorizzate verranno contattate dai responsabili di Fiat Chrysler Automobiles per chiarire una volta per tutte il tipo di intervento da operare sulle auto in questione. Ricordiamo anche che come sempre accade in questi casi il richiamo sarà totalmente gratuito per i clienti della casa automobilistica del Biscione. Questo verrà effettuato in maniera da arrecare meno danno possibile ai proprietari delle vetture coinvolte.

 

Alfa Romeo Giulia
Alfa Romeo Giulia: coinvolto in un richiamo di alcune sue unità per un problema alla centralina dell’impianto frenante

 

Maggiori dettagli dovrebbero essere comunicati nelle prossime ore dai dirigenti della casa automobilistica italiana. Ricordiamo che Alfa Romeo Giulia è leader nel suo settore in Italia e ha dimostrato di essere di gradimento ai numerosi clienti che nel corso dei mesi l’hanno ordinata. La vettura del Biscione rappresenta una sorta di antipasto di quella che si prospetta come una vera e propria rivoluzione per il brand milanese di Fiat Chrysler Automobiles proseguita con il lancio del primo Suv Alfa Romeo Stelvio. 

Lascia un commento

Loading…

Fiat Chrysler Magneti Marelli

Magneti Marelli licenzia capo reparto per non aver scartato pezzi difettosi per Alfa Romeo Stelvio

2017-Alfa-Romeo-Giulia-20-frontale tre quarti su strada

Alfa Romeo Giulia e Fiat Tipo: ecco quanto hanno venduto nel primo trimestre del 2017