Alfa Romeo Stelvio e Giulia: il 2017 sarà l’anno del Biscione

Alfa Romeo Stelvio
Alfa Romeo Stelvio: un rendering apparso sulla pagina Facebook 'Alfa Romeo project 950' mostra quello che potrebbe essere l'aspetto definitivo del nuovo Suv.

Nel 2017 arriverà finalmente sul mercato il primo Suv nella Storia del Biscione: Alfa Romeo Stelvio. Il suo sbarco in concessionaria è previsto infatti nei primi 3 mesi del 2017, dopo che in anteprima questo nuovo modello sarà mostrato il prossimo 16 novembre al Los Angeles Auto Show. Ricordiamo anche che la sua produzione avrà inizio nello stabilimento Fiat Chrysler di Cassino da fine novembre.

Si tratta di un appuntamento importante per il glorioso brand italiano del gruppo diretto da Sergio Marchionne. Infatti grazie all’arrivo sul mercato del suv e anche a quello della gamma della berlina Alfa Romeo Giulia, che sarà finalmente completata e disponibile in tutto il mondo, il 2017 dovrebbe essere l’anno del Biscione.

Alfa Romeo Stelvio e Giulia: le vendite del Biscione nel 2017 si moltiplicheranno

Le vendite di Alfa Romeo Stelvio e Giulia, che finalmente saranno disponibili in tutto il mondo, sono considerati fondamentali per capire se realmente gli obiettivi futuri del marchio milanese potranno essere raggiunti. A proposito della Giulia, ieri Sergio Marchionne ha pure annunciato che al massimo entro la metà del prossimo anno la berlina di segmento ‘D’ sbarcherà nell’importante mercato della Cina. Li la nuova berlina del Biscione potrebbe letteralmente fare il botto, visto che i clienti cinesi hanno dimostrato di gradire molto il made in Italy automobilistico.

La Cina e gli Stati Uniti tappe fondamentali per il rilancio di Alfa Romeo

Un esempio per tutti di ciò è rappresentato dal nuovo Maserati Levante che ha visto vendere i suoi primi 100 esemplari in Cina in appena 18 secondi sul sito AliBaba. Anche le vendite di Jeep in Cina vanno a gonfie vele specie da quando alcuni modelli vengono realizzati appositamente in quel paese per il mercato interno.  Se le cose andranno come dovrebbero andare già dal prossimo anno il famoso traguardo delle 400 mila immatricolazioni annue da raggiungere entro la fine del 2018 dovrebbe già cominciare ad essere un traguardo più vicino.

E’ probabile infatti che già alla fine del prossimo anno, le vendite del Biscione potrebbero già essere sulla buona strada per poter raggiungere l’importante obiettivo a fine 2018. Da questo punto di vista diventa fondamentale la presentazione degli altri veicoli a cominciare da Alfa Romeo Giulia Station Wagon e dall’ammiraglia Alfetta, oltre al Suv di Segmento ‘C’, tutti veicoli che dovrebbero arrivare entro il 2018 sul mercato, rendendo la casa italiana un’autentica protagonista nel mondo dei motori, così come vuole Sergio Marchionne, artefice di questo rilancio.

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia Station Wagon: un’idea che piace a molti

Alfa Romeo giulia
Alfa Romeo Stelvio e Giulia: il 2017 sarà l’anno de Biscione

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia SportWagon: Automotive News Europe insiste

Tra 20 giorni sapremo tutti su Alfa Romeo Stelvio

Vedremo dunque nei prossimi mesi quelle che saranno le novità che riguarderanno il Biscione a cominciare dal’esordio di Alfa Romeo Stelvio che ormai è imminente. Tra una ventina di giorni infatti conosceremo il nuovo volto del primo suv dell’azienda motoristica milanese e quelli che saranno prezzi e le caratteristiche. Già si sa comunque che questo veicolo avrà molto in comune con la berlina Alfa Romeo Giulia.

 

 

 

 

  • Speriamo !!!!!

    • merk

      speriamo cosa?

      • Blackimp

        “Sarà l’anno del biscione” forse? o forse lo usa come jolly per qualsiasi cosa 😀 ?

  • anche il 2016….

  • merk

    Ciao a tutti, ragazzi sinceramente questa Alfa Stelvio non mi convince, già il nome lo trovo brutto e insignificante, poi a guardarla dalle foto ricorda troppo la linea del Porsche …… auto poco originale da aggiungere a tutti gli altri suv senza stile che si vedono in giro.

    • Sergio Miggiano Del Salento

      Merk prima di sparare stronzate informati! Quando l’alfa faceva macchine, gli altri erano ancora al motorino! La prima macchina a 5 marce ė stata l’Alfa berlina! Il primo spider e l’originale ė stato Alfa! Tutta Europa ė stata impestata di Alfa Romeo! Sino alla 156 e 147! Poi, politiche europee hanno appoggiato merkel e company perl’import export! E si ė fermata l’alfa….ma l’Italiano non lo frega nessuno…e quindi la fiat ha comprato la crysler con i soldi della Chrysler stessa! Senza farla lunga, fatti una cultura sulla cosa…E cosi sono arrivati i motori made in Italy sulle Jeep e Chrysler molto meno di Cilandrata ma che vanno il triplo rispetto ai 5.000cc! E cosi con questi soldi, e con l’appoggio dell’America l’Alfa e ritornata e tutta la Volkswagen e merkel sono ora nella merda!!!

    • Blackimp

      1. questo è un rendering non l’originale che comunque un po’ si capisce dalle foto con le coperture
      2. un suv deve fare bene il suo lavoro e avere delle linee ragionevoli: grazie a dio le idiozie della moda degli stilisti cafoni non arrivano anche sulle auto. Che cosa deve avere di più originale che non il tipico frontale alfa e un abitacolo aerodinamico? la vuoi a piramide? La giulietta è originalissima.. infatti hai 4.35 di macchina con l’abitacolo e il bagagliaio di una lunga 25 cm meno. Mi sembra che abbia una linea ragionevolmente simile alle altre del gruppo. La Porsche fa semplicemente suv con linee aerodinamiche vagamente sportive e che ovviamente non possono essere troppo dissimili da queste.
      3. sono d’accordo sul nome. Veramente poco accattivante e un po’ provinciale. Finché chiamano Giorgio la piattaforma che non è un nome che arriva ai clienti sul prodotto finale va bene. Stelvio sa proprio di cosa un po’ provinciale ma non suona male a chi non è di lingua italiana.

      lascerei un po’ da parte la prosopopea delirante sull’italiano che non è fermato da nessuno: di sicuro ad esportare mafie in tutto il mondo e distruggere tutto il nostro Paese “l’taliano furbo” non lo ferma nessuno. Per fare auto decenti in tutto e per tutto, senza compromessi fa un po’ fatica da qualche decennio. La 147 è una bella scatoletta di tonno con qualche aspetto tecnico notevole, con un abitacolo assurdamente stretto.
      La manovra di Marchionne è indubbiamente stata molto forte dal punto di vista strategico e politico. Ma tutto questo c’entra molto poco con il design dello Stelvio.

      • giuliog02

        Personalmente trovo sommamente ridicolo mettersi a disquisire sul nome del SUV Alfa Romeo. Ciò che conta sono la qualità del veicolo, la sua estetica, la sua praticità e confortevolezza. Stelvio è il nome di un passo di alta montagna. Una strada bellissima, famosa per le sue curve e per le gare ciclistiche che l’ hanno percorsa ed i campioni che vi si sono battuti. Bene. Trovo il nome particolarmente adatto a un Sport Utility Vehicle.

        • merk

          Senti un po sergio miggiano delsalento, …… io ho solo detto che non mi convince questo nuovo suv dell’alfa, forse perche in verità i suv mi stanno sulle palle.
          Non vedo perchè mi devo informare sulla storia dell’Alfa, visto che guido alfa da 28 anni…… e penso di conoscerla molto bene la sua storia, ma grazie per il consiglio.
          Comunque quello che ha sparato 10 righe di stronzate inutili sei tu, visto che hai espresso solo il tuo odio verso la Germania ….
          Molto probabilmente hai commentato nella discussione sbagliata, …… qui si parla del nuovo suv dell’Alfa …….
          Spero che tu non sia un socio del club alfa ……..

          • Gianni Polimeni

            Merk, forse prima di litigare sarebbe meglio che aspettassimo di vedere l’auto REALE. Anche a me i SUV non stanno simpatici, ma forse dipende dal fatto che guido sempre su strade normali, in modo normale.

            • merk

              Litigare????? …. io non sto litigando, ho solo risposto ….. scusa!! Ci sono persone che si permettono di dire che devo informarmi prima di SPARARE STRONZATE e non devo rispondere???
              Io ho solo detto la mia, non ho offeso nessuno …..

              • Blackimp

                lascia perdere dai, quando fai una osservazione sul nome e uno ti dice che stai sparando stronzate… non perché il nome è bello ma perché l’Alfa ha fatto la prima berlina a 5 marce… capisci che cosa ha nella testa

        • merk

          Scusa ho risposto alla persona sbagliata ……..

          • Gianni Polimeni

            Io ho cercato solo di stemperare i toni. D’altronde, se non vediamo qualcosa di reale, si rischia di discutere sil nulla…

  • umberto

    Sembra bellina, però bisogna vedere come sarà l’originale, indubbiamente se sarà simile a questa non servirà rovinare la Giulia con una versione sw!

    • giuliog02

      E perché no ? Pensi a 500L e 500X. Pensi alla concorrenza Audi, BMW, Mercedes.
      Nel listino Giulia cii stanno benissimo assieme berlina, SW, SUV ( Stelvio ). Dirò di più: la berlina è una sorta di plus rispetto a parte dei modelli della concorrenza. Ci sono ancora persone che per stile o per conformismo o per ruolo amano avere una berlina tre volumi. Quindi, dal punto di vista marketing, questa rappresenta un Delta differenziale rispetto a determinati concorrenti.

      • umberto

        perché per i miei gusti una Giulia sw sarebbe la rovina della linea meravigliosa che hanno creato, dopodiché può darsi che riescano anche a farla bella. Vedi tutti si rifanno al discorso “concorrenza” mentre il mio pensiero è che l’Alfa ha ben poco a che fare con questa presunta concorrenza, quelle sono auto dozzinali, l’Alfa è l’Alfa! la storia dell’Alfa non è paragonabile, d’altronde è inutile cercare di rincorrere questi marchi sul loro terreno in quanto è indubbio che hanno un potere economico/costruttivo notevolmente superiore, quindi sarebbe uno spreco sia di soldi che di energie. L’Alfa deve tornare a quello che era, una macchina particolare che si distingueva! gli esempi di sw li abbiamo, 156 e 159 erano bellissime (più la 159!) ma nella realtà a questi presunti concorrenti gli hanno fatto il solletico…. se veramente vogliamo che l’Alfa sia di nuovo considerata per quello che è dobbiamo sperare che creino macchine adeguate al marchio! con la Giulia ci sono riusciti, con il suv vedremo!

        • giuliog02

          Premetto che sono un alfista.
          Ho una 156 SW, e prima ho avuto due 164 V6Turbo. Quando ero giovane mio padre ebbe 1 Giulietta TI, 1 Giulia 1300 e 1 Giulia Super.
          Non ho mai avuto diesel e SW, ma quando ho acquistato la 156 ho preso una 1,9Jtd SW. Un minimo di elasticità e di adattamento alle esigenze ci vuole.
          Quando cambierò la 156 sarà ancora per un’Alfa.
          Ammiro l’attuale Giulia berlina e il rendering dello Stelvio mi fa dire che esteticamente sarà apprezzabilissimo. La mia accettazione anche per un modello SW, non è per correre dietro alla concorrenza, ma è semplicemente dovuto al fatto che il mercato europeo premia questo tipo di carrozzeria. Quindi, è una scelta di natura commerciale. Il concetto deve essere che si serve il cliente e se un certo numero di clienti in quel segmento di mercato vuole una SW, gliela metto a disposizione. Tutto qui.

          • umberto

            Sinceramente rispetto la tua valutazione anche se non la condivido, d’altronde ognuno di noi ha i propri gusti e quindi è giusto che tragga le proprie conclusioni in base a quello che ritiene più giusto. Io non sono convinto che il mercato richieda una Giulia sw, con questo non è che non notò il parco auto circolante, semplicemente constato dalle vendite che vi è una clientela che vuole un Alfa!… Vedi in questi anni, per svariati motivi, non è stata messa sul mercato un auto che entusiasmasse così tanto come la Giulia e adesso che è arrivata sarebbe, a mio parere, sbagliato proporre una variante che ha ben poco delle caratteristiche che le persone cercavano da un’Alfa Romeo. come ben sai a breve esce il suv, il quale rispecchia di più quella che è l’attuale tendenza del mercato, quindi creare un doppione non so quanto realmente servirebbe. Dopodiché ti posso dire che sono un felice ex possessore di una meravigliosa 159 sw, per me una macchina bellissima ma con dei numeri di vendita modesti…. Quindi!

            • giuliog02

              Da ferocemente alfista, faccio presente che Lei ed io, che non avevo mai avuto una SW e mai un diesel, abbiamo in comune una SW: Lei la 159 e io la 156 1,9 Jtd SW.
              Mi piace immensamente la Giulia berlina, e se deciderò di cambiare auto, prenderò molto probabilmente questa versione. Ma sono attento anche al mercato ed alla sua dinamica. Benissimo lanciare lo Stelvio, un SUV dopo la berlina, ma resta egualmente spazio per la SW, la spider e un coupé.
              Del resto il grande Marchionne ( finalmente in casa Fiat qualcuno che capisce di strategia e cosa sia la “paletta ” dei prodotti da offrire ! ) un bell’esempio lo ha appena dato. Con un pianale ha pressoché messo sul mercato tutta la variante dei modelli possibili: 500L, 500LL, 500 Trekking, 500X, Renegade, Tipo berlina, Tipo 5 porte, Tipo SW.
              Mi immagino un dinamismo del genere anche in casa Alfa. La specifica nicchia di mercato per la SW di classe D c’è e in essa sono presenti bellissime vetture, ad esempio BMW.
              La concorrenza alle berline di classe superiore, tipo la jaguar, sarà di pertinenza dell’Alfetta. In quel segmento, sì, concordo con Lei: solo la berlina.

              • umberto

                Abbiamo in comune anche il fatto di non aver mai avuto una sw…. Quando comprai la 159 era la mia prima sw e onestamente devo dire che fu un ottima scelta…. Però oggi che ho la Giulia non rimpiango assolutamente la mancanza del portellone …. Anzi sono ben felice di poter tornare a guidare quotidianamente un Alfa con le caratteristiche che preferisco. Una cosa che ho notato questa mattina in televisione e che la pubblicità dell’audi adesso e con la berlina …. La Giulia ha proprio cambiato il mercato…. Si rendono perfettamente conto che è dirompente! Su marchionne condivido in pieno!

            • Paolo Guidi

              Ciao Umberto sai penso che l’arrivo dello Stelvio primo SUV nella storia del marchio sia una cosa quanto meno strana perché non so quanto centri un simile mezzo con il DNA del brand . Però i tempi cambiano e bisogna seguire un po’ le tendenze e le richieste del mercato . Ancora due settimane e sarà svelata la linea che peraltro sarà la più bella del gruppo , ne sono sicuro . Sai mi manca così tanto l’Alfa che sto meditando di prendermi un 156 gta di seconda mano con il mitico v6 dell’ingegnere Bussò da iscrivere al RIAR portarla in là nel tempo farla diventare auto d’epoca e iscriverandola all ASI .
              Che ne pensi ? vorrei conoscere la tua opinione .

              • umberto

                Indubbiamente sono è una tipologia di auto che ha ben poco a che fare con le caratteristiche sportive del marchio, indubbiamente abbiamo nel passato alcuni prodotti che c’entravano poco con la sportività, pensiamo ai camion, ai furgoni e al fuoristrada “matta”…. Quindi da un lato è comprensibile, l’Alfa cerca sempre di stare nel mercato e quindi oggi il mercato vuole anche i suv!
                Per la Gta posso solo dirti che è un ottima idea, la macchina, in versione Gta, è stupenda, il motore è immenso ed è una macchina che rimarrà sempre nella storia dell’Alfa! …. Io la prenderei, tanto se la iscrivi al riar hai tutte le agevolazioni

                • Paolo Guidi

                  Ma dai ! dimmi quante ne hai è che modelli hai conservato ?

                  • umberto

                    Prevalentemente 75, poi Alfetta, 90 e 2000…. Diciamo un po…. Tutte Alfa vecchie tranne un gtv v 6 turbo … Sono parecchio malato!!!

                    • Paolo Guidi

                      Sorbole una collezione della madonna , un bel impegno non c’è che dire , ma tutti perfettamente funzionanti e conservati ?

                    • umberto

                      La maggior parte si, alcune le sto restaurando, così mi diverto un po, perché il bello delle Alfa e anche sistemarle, sono talmente ben fatte che è un piacere metterci le mani sopra…. Una passione che va oltre il guidarle

                    • Gianni Polimeni

                      Umberto, sei un mito!!!!

                    • umberto

                      Grazie, semplicemente ho avuto la fortuna di poter realizzare un sogno!

                    • Paolo Guidi

                      Oggi ho visionato un gta dalle parti di Como nel vederla mi sono emozionato vederla bassa acquattata sulle ruote , che macchina ! Poi messa da parte la fase emozionale ho inziata ad analizzare alcuni aspetti tipo è ferma da più di un anno e mezzo la batteria era scollegato percio non si è potuta metterla in moto almeno per sentire come girasse il motore , un po’ inpolverata , non so cosa fare ? So già che non ci dormirò su qualche notte !

                    • umberto

                      La cosa più importante è vedere se è stata fatta la cinghia di distribuzione, dopodiché con una bella batteria là si mette in moto e si sente come gira, è una gran macchina e questo tempo ferma, se non ha problemi, non gli ha provocato di sicuro nulla…. Logicamente controlla bene tutto perché i ricambi non costano poco e non sono così facili da trovare …. Ma se l’insieme è in ordine, se il motore gira bene ed il prezzo è onesto…. Be è da comprare!

  • Bellissima ma avrei preferito una nuova Giulietta e una Giulia SW….forse più adatte al mercato europeo. So che puntano al mercato americano ma dubito che diventerà il prima mercato per la nostra amatissima Alfa….

    • giuliog02

      La Giulia SW è in arrivo proprio per il mercato europeo che ama molto tale tipo di carrozzeria. Abbia fede.
      Il SUV è una dannata moda americana, italiana e infine europea. Si guardi attorno e non si fa altro che vedere suv e SW. Bene hanno fatto all’alfa r. – almeno a mio avviso – a stabilire l’ordine delle priorità, considerando il mercato globale: 1a la berlina, poi il SUV e , quindi, la SW.

  • Gianni Polimeni

    Alfista da sempre, confido nella prosecuzione del cammino, ripreso con la 4C, Giulietta e Giulia. Per cui, credo che anche Stelvio sarà una bella auto e darò un giudizio definitivo solo dopo averla vista, in foto ed in video, possibilmente in autosalone. Lo Stelvio è una delle montagne più belle del mondo e quindi il nome non solo è bellissimo, ma anche beneaugurante! ALFA per sempre…

  • naja

    spero solo che in futuro il design si diversifichi un po’ piú, la Giulia é perfetta com’ é, lo Stelvio é praticamente il Giulia SUV, quindi va anche bene se ci assomiglia parecchio.
    ma anche considerando che é lo stesso principio, Stelvio e Levante sembra si assomiglieranno anche forse piú del necessario, anche la forma dei fari e soprattutto la posizione dei LED é molto simile tra Alfa e Maserati, spero che per l’ ammiraglia e gli altri progetti a venire osino un po’ di piú.
    l’ ammiraglia sarebbe perfetta per rilanciare Alfa anche sotto il punto del design, spero non diventi una semplice Giulia XL…
    …dai, lasciatela disegnare a Zagato, per favore, mi metto anche a pregare in ginocchio!