Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio: parla l’autore del record al ‘Ring’

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio
Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio

Fabio Francia è il pilota autore del giro di pista record a bordo di un’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio, realizzato nei giorni scorsi nel celebre circuito tedesco del Nurburgring. Un risultato che ha fatto gioire i tantissimi fan della gloriosa casa automobilistica del Biscione. Il pilota, per mezzo di una Giulia Quadrifoglio con cambio automatico a 8 rapporti ZF, è riuscito a fermare il cronometro a 7’32”, migliorando di 6 secondi il precedente record realizzato alcuni mesi fa da Porsche Panarema Turbo e di 7 secondi il precedente tempo di Giulia Quadrifoglio, realizzato nel settembre del 2015. Ovviamente la notizia ha suscitato la massima attenzione da parte di tutti coloro i quali seguono le vicende provenienti dal mondo dei motori.

Parla Fabio Francia autore del record con Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio

Anche la stampa italiana ed estera ha molto enfatizzato il risultato di Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio, record che rappresenta certamente un buon viatico per la commercializzazione della vettura in paesi chiave come gli Stati Uniti o il Regno Unito dove la Giulia arriverà nei prossimi mesi. Oggi vi segnaliamo che il sito ‘Automoto.it’ ha intervistato in esclusiva l’autore del Record, il pilota Fabio Francia. Il collaudatore di Fiat Chrysler Automobiles, figlio del celebre Giorgio, volto conosciuto dell’ambiente automobilistico italiano, ha voluto raccontare la sua esperienza a bordo di Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio.

Smentito l’uso di gomme slick per fare il record

Il collaudatore, parlando ad ‘Automoto.it’, ha voluto innanzi tutto smentire le voci che circolavano con insistenza da qualche giorno sul fatto che il modello di Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio che ha realizzato il record montasse gomme slick. Francia infatti ha confermato che il veicolo da lui guidato e portato al record, utilizzava le Pirelli di primo equipaggiamento e dunque nessun trucco è stato utilizzato in tal senso. Il pilota ha aggiunto che questa versione di Giulia si caratterizza per una grande stabilità e reattività. Nonostante qualche piccolo sovrasterzo, pur forzando molto, il veicolo ha consentito al collaudatore di riprendere subito il controllo del mezzo. Egli però non fa mistero del fatto che per riuscire ad andare veloci in un circuito difficile come quello del Nurburgring occorre fidarsi ciecamente della propria vettura, cosa che lui ha fatto con la Giulia.

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio vince premio al Miami International Auto Show

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio
Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio: nuovo record al Nurburgring 7’32”

Nurburgring uno dei circuiti più impegnativi

Francia ha pure confermato tutte le difficoltà che un circuito come il Nurburgring  riserva ai collaudatori, confermando che si tratta della pista più complicata in cui abbia mai effettuato un test. Ad ogni curva di questa pista c’è sempre qualcosa da imparare, secondo Fabio Francia, il quale però conferma che la sua Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio non lo ha mai tradito, nemmeno nei momenti più difficili. A fine intervista c’è stato il tempo anche per una stoccata alle rivali, Francia infatti ha ricordato di aver utilizzato gomme sviluppate per la strada, facendo intuire che non sempre le avversarie fanno la stessa cosa. Nonostante ciò però il record è arrivato lo stesso, un merito in più per Giulia e il suo pilota.

Leggi anche: Alfa Romeo Stelvio e Giulia: gli ultimi aggiornamenti di settembre

 

  • Claudio Ruggieri in pratica la Giulia potrebbe battere anche il tempo fatto registrare dalla BMW M4 GTS…

    • Fabrizio Garbo

      Beh mo’ esageruma Nen…7,27.88 è ancora un altro bel salto…da 32

      • Massimo Malacarne

        Non credo possa scendere ancora di molto e la GTS è completamente fuori paragone, è una coupè alleggerita (erede della “vecchia” M3 CSL) non una berlina sportiva.
        Considerando stazza e motore non credo si possa pretendere di fare di meglio…

        • Fabrizio Garbo

          Il peso è il medesimo…anzi leggermente sopra quello della Giulia del tempone al Ring…e non dimentichiamolo con un grande e super pazzo Francia alla guida. Rischi ne ha presi e non pochi
          .
          .se aggiungiamo poi in che condizioni ha fatto il Super Tempo

      • don vito

        Bmw su gomme slick con un solo sedile….dai.

        • Fabrizio Garbo

          In effetti, la Giulia era stock di fabbrica…assetto da concessionaria…ahahahah
          Su i miracoli non li fa ne Alfa (Alfa…beh Alfa non esiste da mo’…ne Bmw, Porsche o chi altro) M4 gts e Alfa Quadrifoglio si equivalgono sulla carta, riguardo pesi e potenze (+/-…) Difatti i tempi son molto vicini. Sarebbe da stupirsi se invece le differenze fossero abissali…visto che pari peso/potenza devono andare pressoché uguali o sennò qualcuno ha cliccato il progetto 🙂

  • Des Troyer

    Sto tipo è un grande! Stima infinita 👍

  • mark

    la porsche PANAREMA…. ???? è un modello che non conosco.

    • Francesco G.

      È la versione che si vende a Venezia…
      😉

  • umberto

    Non mi stupirei se i tedeschi mascherino in gomme da strada delle gomme da gara… Sono abituati a taroccate centraline, quindi le gomme tarocche per loro sarebbe una passeggiata!

  • Motorhaus

    Semplicemente incredibile. Guardando il video si notano anche piccole sbavature nella guida, specialmente nel curvone finale dove gli parte proprio il posteriore (avrà perso sui 1-2 secondi). Alfa Giulia in cima al mondo, ha battuto mostri sacri dalla tecnica sopraffina, perfino Porsche (alleggerita e rinforzata) ha dovuto cedere il passo. Questa Giulia è superba.