Alfa Romeo Giulia Veloce: foto spia dal web della variante sportiva

Alfa Romeo Giulia Veloce
Alfa Romeo Giulia Veloce

Nuove foto spia arrivano dal web nelle ultime ore. Questa volta protagonista è Alfa Romeo Giulia Veloce che è stata immortalata in alcune foto spia apparse nel forum del sito Autopareri.com. La vettura è stata probabilmente immortalata mentre si trovava in strada per effettuare alcuni test. Questa inedita variante di Alfa Romeo Giulia, come si evince molto chiaramente da queste immagini sarà dotata di paraurti dedicati, che poi, in poche parole, sarebbero quelli già mostrati al Salone dell’automobile di New York. Questo significa che nella zona anteriore del veicolo troviamo un trilobo a metà tra la versione normale e la versione  più sportiva di Giulia, ci riferiamo ovviamente alla mitica Quadrifoglio. Per quanto riguarda il posteriore la principale e unica novità è una modifica dell’estrattore in plastica che  in questa versione della berlina di classe ‘D’ si dota di tre appendici aerodinamiche e anche di appositi scarichi dedicati.

Alfa Romeo Giulia Veloce appare sul web in alcuni scatti spia la versione sport.

Alfa Romeo Giulia Veloce dovrebbe caratterizzarsi per la presenza di questi paraurti, che comunque non dovrebbero essere una sua esclusiva, infatti li troveremo anche come optional per le altre versione di Giulia all’interno di appositi Pack, che verranno mostrati successivamente.  Per quanto riguarda il reparto motori, in questo modello è possibile che troverà posto il  discusso propulsore ad assistenza elettrica, quello per intenderci che dovrebbe essere accompagnato dalla sigla AE, che vi avevamo mostrato in precedenza e che dovrebbe indicare appunto “Attuatore Elettrico“. Questo, così come affermano i soliti bene informati, dovrebbe essere un propulsore turbo benzina dotato di una batteria supplementare da 48 Volt in aggiunta a quella da 12 V che in totale dovrebbe garantire 350 cavalli di potenza al veicolo. 

Alfa Romeo Giulia Veloce
Alfa Romeo Giulia Veloce

Insomma quella di Alfa Romeo Giulia Veloce indubbiamente è una delle novità più attese per completare la gamma della nuova berlina italiana di Segmento ‘D’ con la quale il Biscione punta a rilanciare le sue ambizioni nel mondo dei motori ed in particolare nel segmento premium. Vedremo dunque quando l’arrivo sul mercato di questa variante sarà ufficialmente annunciato dai dirigenti della casa italiana che fa parte di Fiat Chrysler Automobiles.

Alfa Romeo Giulia Veloce
Alfa Romeo Giulia Veloce

L’anno prossimo infatti Alfa Romeo Giulia è attesa dal primo importante test nelle vendite, con l’obiettivo di chiudere l’anno raggiungendo quota 100 mila unità. Nella prossima immagine vi mostriamo il modello di Alfa Romeo Giulia mostrato al Salone dell’automobile di New York negli scorsi mesi, che per primo mostrò una versione della nuova berlina italiana con questo paraurti.

Alfa Romeo Giulia Veloce New York
Alfa Romeo Giulia Veloce New York
  • Stupendo l’estrattore posteriore

  • Alfonso

    E’ innegabile che in Alfa stanno procedendo lentamente e molti appassionati lamentano ritardi di versioni che vorrebbero comprare oggi stesso..però bisogna dire che il lavoro intrapreso dal team promette davvero bene. Io credo che tra qualche anno Alfa Romeo salirà sull’olimpo tra i più famosi brand premium mondiali. Continuate così e forza Alfa

    • gaetano il mio cognome

      all’audi cambiano fari a led e via in alfa ci lavorano e tirano fuori auto semplicemente perfette

      • Alfonso

        Eh ma la gente non apprezza la sostanza..comunque vedremo nei prossimi anni se ci sarà un ritorno di fiamma per il Biscione…

      • Blackimp

        no dai non scadiamo nel qualunquismo: certo stanno finalmente facendo un salto di qualità provenendo dal nulla e raggiungendo velocemente livelli molto alti – la competenza per la tecnologia in Italia c’è! dipende dai manager il più delle volte se i prodotti sono mediocri -. Il punto che è Audi ha già una realtà sufficientemente consolidata e fa già modelli che piacciono, al netto di tutti i problemi che hanno – vedi non solo diesel gate ma anche rotture motori tfsi perché bevevano olio -. La loro hatchback è già una realtà affermata. Quindi l’hanno aggiornata cambiando due scemenze, persino imbruttendola. Questa Giulia prende il posto di … niente. Non c’era più niente. Sulla Giulietta hanno fatto un cambiamento estetico minimo che personalmente apprezzo ma rimane una macchina vecchia rispetto alle altre: UN motore benzina PICCOLO pensato per le fiat e per una clientela residuale, che non dovrebbe coprire potenze sopra i 150 ma è costretto a fare le veci di motori più grossi fino a 170cv, interni carini ma poco solidi, i sedili e i poggiatesta, prendendo il pacchetto veloce, rimangono più sottili della concorrenza e meno sportivi di quelli audi e pensati per persone non troppo alte – a livello delle spalle soprattutto e poi non contengono nelle accelerazioni laterali – l’infotainment è piccolino, il dna è pensato male e ogni santa volta riparte in modalità normal – non è così sulla Giulia -. Insomma la Giulietta secondo me è stata un ottimo inizio di una nuova fase ma va rifatta, accidenti. e va rifatta in fretta con motori e LOGICHE di una premium. Rimango ancora comunque un po’ seccato dalla mancanza di flessibilità che hanno in casa Alfa (sembrano tedeschi in questo…) sia nelle logiche di vendita che di funzionamento: se seleziono la versione sport sono costretto a rinunciare a particolari belli e secondo me importanti esteticamente come i finimenti esterni in alluminio. ma perché???? la pago anche di più ti compro un dannato pacchetto pieno di inutilità solo per averla ribassata e mi togli una cosa evidentemente bella? non danno neanche la possibilità di comprare solo l’assetto ribassato – audi si e di due misure diverse -. Se voglio la versione da 170cv sono costretto a spendere 2500 euro di cambio tct che non voglio per niente. Nell’uso… sono costretto a selezionare una modalità di guida… e non posso decidere se attivare o disattivare singolarmente i singoli ausilii elettronici – come esp, il q2 ecc. – creandomi una MIA versione custom… ma perché???
        vabeh insomma per dire: semmai è in Alfa che stanno prendendo tempo e aspettando di vedere come va anche a livello di affidabilità il progetto Giulia e hanno fatto un restyling della Giulietta che sembra fatto per tirare avanti ancora un filo. Ho anche avuto qualche notizia poco piacevole da parte di qualcuno che si occupa come esterno del controllo qualità di un pezzo importante della Giulia. Notizia buona è che stanno dando questo lavoro ad una ditta apposta per verificare e non è detto che i difetti non entrino nelle tolleranze.
        vediamo anche se il nuovo benzina consuma come un alcolista o è regionevole e se sarà affidabile. ( in casa audi hanno costruito una testata benzina nuova, con ciclo miller, che consuma decisamente poco per la potenza che ha)

  • don vito

    I cerchi di 15″ sono ridicoli…..

    • derapage

      È un muletto… E quei cerchi non sono di 15!

      • gaetano il mio cognome

        infatti non sono da 15

  • Ma le stanno vendendo Ste Giulia o cosa? Non ne ho vista nemmeno una in giro, sono autista e quindi viaggio parecchio! Mah!!

    • A pensarci bene hai ragione

    • Io ne ho viste una decina

    • gaetano il mio cognome

      vediamo fino adesso lavorando alla cheffexpres sulla a21 che scende da torino ne ho viste 2 qv e 2 diesel ma solo quelle che ho visto xkè dio solo sa quante ce ne erano

      • Alfonso

        Certo che incontrare una Quadrifoglio deve essere emozionante…una sorta di riscatto di orgoglio automobilistico nostrano….

        • francesco

          E già….

  • Blackimp

    facciano dei motori benzina decenti da mettere anche sulla giulietta in fretta please! non vedo l’ora che qualcuno recensisca il 2L 200cv

  • ILKönz

    Ma fare un ibrido vero sembra così brutto?

    • Motorhaus

      Probabilmente credo che non vogliano ancora procedere in questa direzione, credo (visto anche il nome dell’allestimento) che vogliano fare un qualcosa di molto sportivo ma non esasperato come la Quadrifoglio. In questo senso un attuatore elettrico è veramente utile, perchè si ricarica in frenata molto velocemente, è compatto e pesa meno dell’ibrido, non vai in ansia per dover fare il “pieno” e hai prestazioni decenti. Io la trovo un’idea intrigante, una sorta di kers a bordo. Una santa cosa sarebbe un ibrido con un 1.4 multiair da 170hp e un buon corpo batteria da 80 cavalli a mio parere

      • ILKönz

        Sì ma il consumo di carburante non viene ridotto più di tanto, e di conseguenza nemmeno le emissioni CO2. L’ibrido serve proprio a quello, dopotutto.
        Il kers è soltanto una soluzione “cheap” per pompare le prestazioni, aumenta i cavalli, ma aumenta pure il peso della vettura. Non è un caso che l’abbiano abbandonato pure in F1, e proprio in favore dell’ibrido.
        La verità purtroppo è sempre la stessa: in FCA hanno paura di spendere, a meno che non ci sia qualcuno che lo faccia per loro e gli lasci la pappa già pronta, quando invece la concorrenza diretta si assume i propri bei rischi in tal senso.

  • lionking

    Un motore potente e un piacere di guida assoluto, ma non al prezzo della quadrifoglio! Bene.

  • francesco

    Altro che……

  • francesco

    No ma dai 😂😂😂😂

  • francesco

    Ciao… ciao

  • remo bianchi

    Un altra versione sicuramente interessante,forse non per il mercato italiano ed Europeo ma per il mercato globale dato che in USA,Sud america
    e in CINA le auto sono prevelentemente a benzina.E poi dopo i tarroccamenti di centraline sui diesel in Usa(SAPPIAMO TUTTI CHI) ,gli americani non saranno molto disposti ad acquistare versioni a gasolio.Quindi a mio modesto parere ogni versione di ogni modello e’ fatta e sara’ fatta per colpire i tedeschi e non solo.Pochi modelli,ma tutti al top.La Giulia sara l’ auto della rinascita,le vendite negli Usa saranno quelle che faranno sì che molti esterofili tornino a guidare italiano,non importa se Alfa.Ma ragazzi c’e’ gente che si compra una SKODA una Seat perche’ dice che e’ una VW che e’ come un AUDI.