FCA: investimento da 1,5 miliardi in Michigan per Ram

di -
FCA
FCA

Continuano gli investimenti negli Usa di Fca, dopo che negli scorsi giorni si era diffusa la voce secondo cui un investimento da 1 miliardo di dollari sarebbe avvenuto in favore degli stabilimenti Fca in Ohio e Illinois allo scopo di sostenere la crescita della produzione dei Suv a marchio Jeep, adesso giunge notizia di un investimento di quasi 1,5 miliardi di dollari in favore dello stabilimento di di Sterling Heights, Michigan.  Questa fabbrica, in cpoche parole, nel corso dei prossimi mesi, grazie a questi ingenti investimenti di Fca, verrà riadattato per passare dalla produzione della berlina Chrysler 200, le cui vendite si sono ridotte drasticamente negli ultimi tempi a quella del pick-up Ram 1500. Questo viene fatto con l’obiettivo di sfruttare il successo di questo segmento che attualmente in America sta vivendo un periodo molto fortunato a differenza di quanto accade con le normali berline.

FCA: 1,5 miliardi per Sterling Heights

La berlina Chrysler 200 così come comunicato nelle scorse ore dai dirigenti del gruppo italo americano diretto dall’amministratore delegato Sergio Marchionne, interromperà la sua produzione nello stabilimento del Michigan a partire dal prossimo mese di dicembre. Da quel momento in poi avranno inizio i lavori per riqualificare l’impianto e renderlo idoneo alla produzione del pick Up Ram 1500, un veicolo su cui il gruppo presieduto da John Elkann non fa mistero di puntare moltissimo almeno per quello che concerne il grande paese nord americano, dove vetture di questo tipo vanno per la maggiore.

Fca Ram 1500
Fca: 1,5 miliardi di dollari di investimento nello stabilimento Fca in Michigan dove verrà prodotto il Pick Up Ram 1500

Ricordiamo inoltre che sempre in Michigan, ma nello stabilimento di Warren, cosi come rivelato nelle scorse settimane da Automotive news dovrebbe partire la produzione delle nuove grandi Suv Jeep, la Wagoneer e la Grand Wagoneer. Insomma nonostante i recenti guai che per Fca sono giunti dagli Stati Uniti, gli investimenti in questo importante paese da parte del colosso automobilistico italo americano diretto da Sergio Marchionne stanno arrivando copiosamente. Evidentemente la fiducia nel gruppo per un’ulteriore crescita rispetto a quanto realizzato in questi ultimi anni è veramente molto elevata. Per Sterling Heights dunque si prospetta una trasformazione veramente radicale rispetto alla situazione attuale.