Alfa Romeo: A giugno vendite in crescita del +34% in Italia, bene la Giulia

di -
Auto europa 2017

Il mese di giugno appena terminato porta con sé eccellenti risultati di vendita per il marchio Alfa Romeo che ha chiuso il sesto mese del 2016 con un totale di 3.813 unità vendute in Italia ed una crescita percentuale, rispetto ai dati del giugno del 2015, pari al +34%. Il primo semestre dell’anno in corso si chiude, quindi, in modo davvero positivo per casa Alfa Romeo che può guardare alla seconda parte del 2016 con estrema fiducia.

Il periodo gennaio-giugno per Alfa Romeo si chiude con un totale di 19.014 unità vendute, un risultato che rappresenta una netta crescita rispetto alle 17.333 unità vendute dello stesso periodo dello scorso anno. In termini percentuali, la crescita di Alfa Romeo risulta, quindi, pari al +9,7%. La quota di mercato nel primo semestre del 2016 per Alfa Romeo in Italia è stata del 1,83%.

Ottimi risultati per il lancio dell’Alfa Romeo Giulia

Gli straordinari risultati di vendita del mese di giugno per Alfa Romeo sono legati, a doppio filo, al debutto sul mercato della nuova Alfa Romeo Giulia che nel suo primo mese di commercializzazione ha raggiunto quota 800 unità vendute in Italia entrando subito nella Top 10 delle auto più vendute del segmento D guidata dall’Audi A4 con poco più di 1.200 unità vendute. La leadership in Italia del segmento D per l’Alfa Romeo Giulia non è, quindi, molto lontana e già nel corso dei prossimi mesi la nuova berlina di casa Alfa Romeo potrebbe ritagliarsi uno spazio ancora più importante del mercato italiano delle quattro ruote.

A supportare le vendite di Alfa Romeo in Italia a giugno è anche la Giulietta che chiude il mese con 2.416 unità vendute ed una crescita del 10% rispetto al giugno del 2015. La Giulietta, inoltre, ha raggiunto quota 14.281 unità vendute nel primo semestre del 2016 registrando, quindi, una crescita percentuale, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, del +7,1%.

Tra poche settimane, ricordiamo, arriveranno anche i dati di vendita completi relativi al primo semestre dell’anno in corso per il mercato europeo. In quell’occasione avremo un’idea più chiara sulla situazione delle vendite di Alfa Romeo su scala internazionale. Continuate, quindi, a seguirci per tutti gli aggiornamenti sulla questione.
  • umberto

    ottimo, la Giulia parte bene e continuerà ancora meglio……è solo l’inizio!

  • gil upnatistim

    La Giulia è un macchinone.. già la entry level è parecchia roba. Mi piace molto anche il restyling della Mito, meno quella della Giulietta per via della maniglia posteriore nascosta e per la fanaliera nn molto azzeccata. Direi ottimo lavoro in ogni caso: non avevamo più nulla: adesso possiamo competere aspettando la Stelvio.

  • ILKönz

    Buono, ma questo è anche un ulteriore motivo per rimpiangere una gamma più completa. Rifiutarsi di lanciare fin da subito una versione SW per me rimane un grosso errore. Qua si parla ancora di mercato italiano e basta, ma in Germania e UK la musica sarà diversa, temo… senza contare che pure in Italia le versioni SW di 156 e 159 hanno sempre avuto un certo successo commerciale.