Maserati cresce notevolmente in Italia a maggio

Maserati
Maserati

Arrivano buone notizie per Maserati, infatti secondo quanto riportano i dati ufficiali delle vendite del nostro paese, alla vigilia delle consegne del nuovo suv Maserati Levante, il primo veicolo di questo tipo ad essere stato prodotto dalla Casa automobilistica del Tridente, previste per la fine di giugno, crescono del 20% le vendite a maggio rispetto allo stesso mese del 2015. In totale così come rivelato dalla stessa azienda modenese ,sono state 152 le nuove unità immatricolate nel nostro paese per il mese che si è appena concluso. Ricordiamo anche che, in poche parole, dal principio del 2016, le nuove immatricolazioni raggiungono quota 668, con un incremento  del 4% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Maserati: migliorano le vendite per la gioia del numero uno Bigland

Questo risultato si deve principalmente al rinnovato successo delle due berline Maserati Ghibili e Quattroporte, che dopo un periodo di appannamento tornano a vedere la luce. Sarà contento il nuovo numero dell’azienda motoristica del Tridente, l’amministratore delegato Reid Bigland, che dunque esordisce subito ottenendo un buon risultato, almeno per quello che concerne il mercato di casa. Le cose per la casa del Tridente non possono che ulteriormente migliorare con l’arrivo in concessionaria della nuova Maserati Levante. Questo veicolo infatti dovrebbe dare nuova linfa al noto brand dell’automobilismo che ormai da molto tempo fa parte di Fiat Chrysler Automobiles.

Maserati
Maserati cresce a maggio in Italia: + 20% rispetto a quanto conseguito 12 mesi fa.

La buona notizia arriva in un periodo non certamente positivo

Vedremo dunque se nei prossimi mesi il trend di Maserati sarà questo. Questa buona notizia arriva in un periodo non certamente positivo per il celebre marchio italiano dell’automobilismo. Ricordiamo infatti che nei giorni scorsi Maserati era salito alla ribalta per il richiamo a circa 26 mila veicoli negli Stati Uniti. Questo in seguito a presunti problemi causati da un difetto alle sospensioni che, se non si intervenisse in maniera tempestiva, potrebbe provocare danni o addirittura causare qualche incidente.

Ricordiamo anche l’altra notizia negativa, quella relativa alla perdita di 87 milioni di euro per quanto concerne il bilancio 2015, bilancio che secondo alcuni è stata una delle cause che hanno portato all’allontanamento dell’ex Ceo Harald Wester, probabilmente insieme ai ritardi nel lancio sul mercato di Alfa Romeo Giulia e Maserati Levante. Molto probabilmente questo crollo nelle vendite è dovuto alla crisi dei mercati ed in particolare di quello americano e anche di quello cinese, che hanno fortemente penalizzato nelle vendite l’azienda del Tridente, dopo i bei risultati raccolti nel corso del 2014. Vedremo dunque adesso se con l’arrivo del Suv Maserati Levante le cose potranno migliorare come pensano in tanti.