Il debutto ufficiale in pubblico del nuovo Maserati Levante, avvenuto la scorsa settimana al Salone dell’auto di Ginevra, ha dato il via effettivo ad una nuova stagione di crescita per il brand Maserati che, grazie al suo nuovo SUV già in produzione a Mirafiori, punta a raggiungere nuovi record di vendita avvicinando, già a fine 2016, il target di 70 mila unità vendute fissato dal piano industriale di FCA attualmente in via di svolgimento.

Nel futuro di Maserati ci sono, come confermato da Marchionne nei mesi scorsi, le motorizzazioni ibride che, progressivamente, arriveranno su tutta la gamma di vetture del Tridente. Il primo modello di Maserati a ricevere una variante ibrida sarà proprio il Maserati Levante che, anche per questo motivo, rappresenta il progetto chiave del programma di crescita del brand su scala internazionale. Stando a quanto dichiarato dal numero uno di Maserati Harald Wester, la versione ibrida del Maserati Levante arriverà sul finire del 2017 o, al massimo, nel corso del 2018. Nei mesi scorsi si era ipotizzato un debutto del Levante ibrido nel corso della prima parte del 2017. Probabilmente, però, Maserati ha intenzione di non accelerare troppo i tempo al fine di ottimizzare al meglio tutti gli aspetti tecnici della nuova motorizzazione ibrida lasciando alle varianti benzina e diesel il tempo di conquistare il mercato internazionale.

La versione ibrida del Maserati Levante dovrebbe ereditare, stando a quanto emerso dalle dichiarazioni di Wester, una soluzione tecnica derivata dalla prima vettura ibrida di casa FCA, ovvero la nuova Chrysler Pacifica, una monovolume presentata dal brand americano ad inizio gennaio in occasione del Salone dell’auto di Detroit 2016 che presenta un motore benzina V6 da 3.6 litri affiancato da due motori elettrici e da un pacco di batterie agli ioni litio con una capacità di 16 kWh. Alcuni dettagli tecnici saranno modificati, ma la versione ibrida del Levante sarà sviluppata partendo dalle basi già create da FCA in questi mesi al fine di contenere i costi di sviluppo per una variante che potrebbe rappresentare soltanto una porzione limitata delle vendite complessive del SUV. Maserati Levante

Ricordiamo che il nuovo Maserati Levante sarà disponibile sul mercato a partire dal mese di maggio in tre differenti varianti. In produzione, attualmente, vi sono due versioni benzina, una con motore  V6 3.0 Twin-Turbo da 350 CV e 500 Nm ed una con motore V6 3.0 Twin-Turbo da 430 CV e 580 Nm, ed una variante diesel dotata del motore V6 3.0 da 275 CV e 600 Nm che, in Italia, arriverà con una potenza massima ridotta a 250 CV. Stando a quanto emerso negli ultimi giorni, il Levante arriverà sul mercato italiano con un listino compreso tra 72 mila e 90 mila Euro. 

In futuro, come sottolineato dallo stesso Wester, Maserati potrebbe introdurre una nuova variante ad alte prestazioni del suo Maserati Levante. Al momento, in ogni caso, non è stata ancora confermata. Con ogni probabilità, l’azienda ha intenzione di valutare con attenzione i risultati di vendita ottenuti dal SUV nella prima fase di commercializzazione internazionale (il Levante arriverà negli USA solo ad ottobre) prima di procedere all’ampliamento ulteriore della gamma. Continuate a seguire ClubAlfa.it per tutti gli aggiornamenti legati al nuovo Levante in arrivo tra pochi mesi in Italia.