Alfa Romeo, dalla nuova Giulia dipenderà il futuro di Cassino

di -
Alfa Romeo Giulia

Tutti gli Alfisti sparsi per il mondo hanno, oramai da tempo, segnato sul calendario la data del 24 di giugno giorno in cui Alfa Romeo svelerà in pubblico la nuova Alfa Romeo Giulia, il progetto più importante, senza mezzi termini, della storia recente del marchio italiano e dal cui successo dipenderà il futuro dell’azienda che, ricordiamo, mira, soprattutto grazie alla Giulia, a raggiungere quota 400 mila unità vendute entro il 2018 tra Europa e Nord America. Alfa Romeo cassino

A sperare nel successo dell’Alfa Romeo Giulia sono però anche i dipendenti dello stabilimento di Cassino, circa 4 mila, che attendono l’avvio della produzione completa per tornare stabilmente a lavoro. Il segretario generale Fim-Cisl, Marco Bentivogli ha dichiarato che la nuova berlina “dovrebbe portare un riscontro positivo per gli oltre 4 mila dipendenti di Cassino che rientreranno dalla cassa integrazione a rotazione. Tutto questo fa ben sperare perché poi la tappa successiva, dopo l’estate, dovrebbe essere Mirafiori con la produzione del Suv“.  Lo stabilimento di produzione laziale è, di fatto, al centro del piano di rilancio di Alfa Romeo. La casa costruttrice italiana, infatti, punterà su impianto di Cassino, che oggi lavora nettamente al di sotto delle sue capacità, per realizzare la maggior parte delle future Alfa Romeo che raggiungeranno tutti i mercati internazionali. Alfa Romeo Giulia

 La nuova Alfa Romeo Giulia sarà infatti solo la prima vettura del nuovo ciclo di Alfa Romeo ad essere prodotta a Cassino. Sul finire del prossimo anno, infatti, entrerà in produzione anche il primo SUV del marchio italiano che dovrebbe garantire un ulteriore passo in avanti per la produzione di vetture a Cassino. A completare il rilancio di Cassino sarà la nuova generazione dell’Alfa Romeo Giulietta, attesa per il 2017 a meno di sorprese, che avrà il compito di incrementare ulteriormente il livello produttivo dello stabilimento laziale che ad oggi sarebbe in grado di produrre più di mille unità al giorno. Le tre nuove Alfa Romeo dovrebbero, quindi, entro il 2018 ridare lavoro e produzione all’impianto che in questi mesi registra la produzione soltanto dell’attuale generazione della Giulietta. Alfa Romeo SUV 1

Il successo del piano di rilancio di Alfa Romeo è quindi fondamentale per il futuro di Cassino e dei lavoratori dello stabilimento che, dopo anni difficili, potrebbero finalmente vivere un periodo di serenità e lavoro garantito nel corso del prossimo futuro. La speranza, naturalmente, è che Alfa Romeo riuscirà a raggiungere i suoi obiettivi di vendita garantendo, anche negli anni a venire, risultati di vendita soddisfacenti ed in grado di mantenere alti i livelli di produzione. In ogni caso, per ora non ci resta che attendere l’effettivo debutto in pubblico della nuova Giulia, fissato per il prossimo 24 di giugno. Come visto nei giorni scorsi, gli ultimi rumors ipotizzano che la nuova berlina della casa italiana arriverà sul mercato soltanto nel corso della primavera del prossimo anno. La speranza è che la produzione della vettura possa iniziare quanto prima.

  • peccato che non potrò mai permettermela…… va beh mi accontento della Giulietta

    • francesco

      e chi te lo dice se hai una giulietta fai conto che per comprare questa (la base) è come se hai comprato una giulietta 1750 quadrifoglio verde ! quindi costosa ma non impossibile (in bocca al lupo e te lo auguro perchè sarà un mostro di macchina da sogno che il 24 diventerà realtà)

  • francesco

    Ecco i motivi del ritardo : Nel progetto 952 il finale di un lavoro iniziato nel 2008.Infatti è il
    2008 l’anno in cui il team di designer hanno iniziato a fornire le prime
    idee sul progetto post 159.Idee confuse e…solite soluzioni
    tecnologiche..non al passo con le rivali tedesche,rischio flop altissimo .Tanto duro lavoro è terminato con un
    nulla di fatto,nel 2011/2012,Marchionne ha prima bloccato il progetto
    per poi bocciarlo.Perchè?Era l’inizio delle voci di cessione della casa
    di Arese e…credetemi da fonti certe l’intenzione è balenata in mente
    ai vertici neonati di FCA;ma..l’idea di cedere un potenziale (ai
    crucchi) MAI sfruttato a pieno e considerando L’AMBIZIOSO progetto
    USA,hanno portato ad una profonda riflessione che lo stesso Marchionne
    ha poi deciso di accettare…la sfida delle sfide….affidare al know
    how del gruppo SPORT-LUSSO il compito di sviluppare quel polo con
    inserimento di un altro pezzo di storia come Alfa Romeo nel cuore
    MASERATI-FERRARI. Al grido “RIALlZIAMO LA TESTA” è
    nato il team di giovani ingegneri con idee e progetti innovativi e con
    l’ausilio e la supervisione dei tecnici (Maserati) esperti,hanno portato
    nel bunker di Modena allo sviluppo del nuovo progetto chiamato
    952…hanno ricominciato da 0 con l’idea di dare al mercato,agli
    alfisti,alla concorenza e al mondo una vettura che sapesse essere
    l’essenza di Alfa Romeo in versione 2.0…evoluzione delle storia,di un
    mito…che pochi…pochissimi hanno nel DNA.Ripartire dalla storia,dal
    vero orgoglio alfista con un occhio alla nuova storia quella
    da…scrivere con una vettura che sapesse emozionare…il cuore con lo
    stile e la tecnologia…e prestazioni,come solo Alfa sà esserne
    sinonimo.
    Vero lo smantaggio di unità BMW…il punto di riferimento
    della qualità costruttiva del segmento; studiare i materiali e la
    tecnologia per superare il concetto TEDESCO è QUALITà…no!!C’è chi ha
    fatto sempre auto,la storia con modelli che ancora oggi sono
    leggenda.Oggi dopo mesi e mesi di lavoro,sviluppo e sforzo economico
    nasce la nuova Alfa Romeo,non importa il nome…GIULIA è STORIA
    ma..anche senza rievocazioni il 24 GIUGNO ci sarà la presentazione di un
    pezzo d’Italia..ALFA ROMEO SPORT E PRESTAZIONI…IN SMOKING…SIAMO
    TORNATI!!————————————————————————————————

    Dei render visti fino ad ora niente si avvicina realmente a ciò che sarà
    l’estetica della nuova berlina, infatti avrà uno stile sobrio, non
    estremo , ma sarà inconfondibilmente Alfa.
    Meccanica, materiali e tecnologia impiegati, sono dell’avanguardia
    tipica della migliore tradizione Alfa Romeo, ed il filone di unicità
    del prodotto, i cui ultimi resti si sono visti sulla 75, ritornerà
    finalmente dopo 30 anni.
    Il risultato finale farà impallidire tutti,
    Alfisti e non. L’unica cosa su cui basarsi per immaginare come sarà il
    nuovo modello, è la 4C….Il 24 Giugno si capirà di cosa sto parlando.

    E’ chiaro che sull’argomento c’è una grande pressione mediatica (
    specialmente su forum e pagine di social network) ma per RISPETTO di
    chi si è fatto un gran c**o a lavorare
    notte e giorno in un capannone (altro che uffici comodi e tecnologici
    della BMW), chiedo a CHI SA di non esagerare nella divulgazione delle
    indiscrezioni. Ai dirigenti del progetto non sono piaciute certe voci –
    nonostante non siano state confermate – che sono circolate negli ultimi
    tempi.
    Se a poco più di un mese dalla presentazione c’è un silenzio
    ferreo sulla cosa, un motivo ci sarà ( e posso assicurare che è più che
    valido).
    Se si sputt….o informazioni riservate oltre a incorrere in sanzioni civili e penali (spionaggio e divulgazione SEGRETI AZIENDALI), sarà anche il tutto regalato alla concorrenza, sappiatelo.

    • Alfonso

      Da come parli fai intendere che l’hai vista..e se è vero quel che dici mi puoi affermare per certo che la Giulia sarà sullo stesso livello della BMW serie 3 sotto tutti i punti di vista??? Grazie..

      • francesco

        Posso solo dire che non è allo stesso livello della concorrenza “tutta” questa li supera di gran lunga (si è almeno 2 anni avanti a loro)tecnologia,materiali,prestazioni,ecc. ecc. io stesso stento a credere che sia nata e stata realizzata una vettura del genere !!!!! basta aspettare il 24 per scoprire che non erano proclami e tanto meno ca….e.

        • Alfonso

          E se non sarà come dici come la mettiamo? Potrebbe venir fuori che non conosci ne l’auto, ne il team di ingegneri e ne niente…ohi ohi ohi…ma potrei anche sbagliarmi. Il 24 giugno sarà svelato anche questo…………………

          • francesco

            allora guarda io non devo dimostrare nulla a nessuno,ho semplicemente scritto determinate cose,poi ogniuno di noi ha una testa e la usa come meglio crede,ti posso semplicemente dire che sono pronto a qualsiasi scommessa e cifra,che sono super sicuro al 100% di intascare COME VINCENTE il 24 giugno e in più siete autorizzati a mandarmi tutti i malefici di questo mondo se non sarà così, STAI/STATE super sereni ,per finire avrà queste quattro “cose” c….. , p……… ,d….. , a……. a…….. , molto ma molto particolare che il 24 saprai e io aggiungerò ai punti vocali e consonanti , oltre a questo avrà molto ma molto ancora da farvi restare senza fiato,ciao al 24 “passo ad incassare”

            • francesco

              anzi chiedo scusa sono cinque le cose “particolari” il quinto è g….. t……….. , CHI VIVRà VERDRà.

              • Alfonso

                Ma il mio commento era ironico non certo offensivo e mi spiace se lo hai interpretato in questo modo e mi scuso..anzi se come sostieni sei nel team e ci stai mettendo anima e corpo, tutto cio non può che far piacere a tutti gli Alfisti

                • francesco

                  Tranquillo ,non ti devi scusare di nulla,per il resto si passo 10/12 ore a “coccolarla” perchè sia e sarà un successo mondiale,buon tutto a te e a tutti gli amanti delle belle auto (e delle belle donne) a risentirci dopo il 24 giugno,saluti