Toyota rivoluziona le sue auto con gli aggiornamenti software: ecco cosa cambia

Avatar photo
Toyota ha annunciato oggi che sta lanciando un nuovo servizio di ricondizionamento auto, a partire dalla Prius
Toyota

Toyota ha annunciato oggi che sta lanciando un nuovo servizio di ricondizionamento auto, a partire dalla Prius. Il programma di aggiornamento fa parte della strategia Kinto Factory e consente l’aggiunta di dispositivi e funzionalità di sicurezza e protezione che non erano disponibili in precedenza. Tra questi, ad esempio, c’è la funzione Advanced Park, che può essere aggiunta ai modelli dotati del sistema Upgrade Ready Design.

Toyota ha annunciato oggi che sta lanciando un nuovo servizio di ricondizionamento auto, a partire dalla Prius

L’idea di Toyota è quella di produrre auto il cui hardware possa essere aggiornato molto tempo dopo la vendita. Ma come si possono equipaggiare i vecchi modelli con le nuove tecnologie? Per fare ciò, il processo inizia molto prima che il veicolo venga messo in vendita, utilizzando un nuovo sistema, riducendo notevolmente i tempi di sviluppo dell’auto.

Per ora il servizio è disponibile solo in Giappone e solo per la Prius, ma Toyota promette di ampliare sia i mercati che il numero di modelli aggiornabili. In questo modo i clienti potranno guidare le loro auto preferite per molti anni a venire.

Attualmente, i proprietari di Prius giapponesi hanno accesso alla funzione Advanced Park, che include l’avviamento e il parcheggio del motore a distanza, il monitoraggio degli angoli ciechi, un monitor con vista surround, il rilevamento dei pedoni posteriori e un volante riscaldato. Questi sistemi hanno prezzi standardizzati in tutto il paese e i clienti possono aggiungerli effettuando un pagamento una tantum o includerli nella quota di abbonamento mensile.

Questo è un nuovo approccio ma presenta somiglianze con gli aggiornamenti aftermarket esistenti. BMW ha reso popolare l’idea di dotare le auto di tutto l’hardware di cui ogni modello potrebbe aver bisogno, e quindi di sbloccare le funzionalità che il cliente desiderava quando le pagava . L’idea è che ciò semplificherà la produzione, ridurrà i costi e fornirà valore a lungo termine per le auto, indipendentemente dalle specifiche in cui sono ordinate.

Toyota logo

L’approccio di Toyota è simile, ma in questo caso l’hardware non viene montato sull’auto finché il cliente non lo richiede. In questo modo, oltre ad essere più conveniente per i consumatori, le auto del marchio rimarranno su strada più a lungo, fidelizzando la marca. Allo stesso tempo, anche l’impronta di carbonio complessiva di Toyota sarà ridotta a lungo termine.

Marca:    Argomento: 
Share to...