MG HS, nonostante il rincaro dei prezzi continua a turbare i sonni di Toyota RAV4

Avatar photo
Vediamo le novità del SUV di medie dimensioni della storica casa britannica
MG HS

La questione dei prezzi continua a essere centrale nella guerra commerciale tra i vari produttori automobilistici, soprattutto in un momento economico non certo facile, come l’attuale. La pratica esemplificazione dell’assunto può avere una probante verifica nel segmento riservato ai SUV di medie dimensioni, ove continua a stagliarsi alla stregua di un faro MG HS, quello che può essere considerato, a buona ragione, un vero e proprio incubo per la Toyota RAV4.

Un incubo rappresentato proprio dal prezzo che caratterizza il SUV di MG, nonostante il rincaro che ha avuto luogo dopo il suo restyling. Se prima poteva essere acquistato a meno di 22mila euro, ora il prezzo di ingresso si è attestato a quota 24.990 euro. Resta quindi in un ambito tipico delle auto economiche, proponendosi di calamitare quella fetta di utenti della strada i quali, per un motivo o per l’altro, devono guardare con una certa attenzione alle proprie finanze, per non fare il passo più lungo della gamba.

MG HS, la convenienza resta molto elevata

Come abbiamo sottolineato in apertura, MG HS è appena stato sottoposto ad un restyling. I ritocchi, però, si sono limitati quasi esclusivamente all’estetica, mentre per quanto concerne la meccanica, l’abitacolo e le tecnologie adottate non si sono registrate variazioni di grande rilievo.

Dal punto di vista estetico, l’auto denota ora una maggiore aggressività e uno stile più moderno. A garantirlo la nuova griglia, i nuovi fari a led e un paraurti anteriore rivisto. Nella parte posteriore troviamo invece un nuovo paraurti, luci posteriori a led e doppi terminali di scarico.

MG HS interni

All’interno spicca l’introduzione di un nuovo sistema di infotainment, Venus, ovvero lo schermo da 10,1 pollici posizionato sulla console centrale. Risulta estremamente fluido e intuitivo, presentando ancora Apple CarPlay e Android Auto.

La strumentazione digitale da 12,3 pollici con interfaccia ridisegnata, i cerchi da 17 pollici, il climatizzatore automatico e la suite MG Pilot sono prerogativa anche della versione Standard. Proprio per quanto riguarda l’MG Pilot, va ad includere il cruise control adattivo, la frenata di emergenza automatica, l’avviso di veicolo in folle e di traffico trasversale posteriore, l’assistenza agli abbaglianti, la lettura dei segnali stradali e quella al mantenimento della corsia.

Tutte le MG HS sono poi dotate di un motore GDI 1.5T, un turbo benzina a quattro cilindri e 162 CV di potenza. Disponibile con cambio manuale a sei rapporti o con un cambio doppia frizione a sette rapporti, è in grado di passare da 0 a 100 km/h in 9,9 secondi. Sul fronte dei consumi la media si attesta a 7,4 l/100 km per quanto riguarda le versioni manuali.

Dal punto di vista dinamico, la MG HS è riuscita a restare su performance se non esaltanti almeno accettabili, mentre è leggermente al di sotto della media del segmento la capacità del bagagliaio, ferma a 463 litri. Infine i sedili posteriori, che riescono a farsi apprezzare a livello di comfort.

Conviene puntare sulla versione economica?

Come ricordato in avvio, dopo il restyling effettuato dalla casa, il SUV di medie dimensioni vanta un prezzo base pari a 24.439 euro. Stiamo parlando di una versione Standard caratterizzata da sconti promozionali e sul finanziamento. Le condizioni di finanziamento non sono però ancora state dettagliate sul sito e l’offerta si riferisce alle unità in Brighton Blue. All’acquisto dell’auto, corrisponde comunque un anno di assicurazione completa gratuita. 

Tutto bene? Non proprio. Occorre infatti tenere in considerazione il fatto che almeno sino al 30 settembre la MG HS Comfort costa appena 301 euro in più rispetto alle versioni Standard. Un prezzo il quale, però, viene ricompensato dall’aggiunta alla dotazione di sedili riscaldati, fari full-LED, browser integrato, vetri oscurati e sensore pioggia. A questo punto, gli interessati dovrebbero porsi una precisa domanda: la dotazione aggiuntiva giustifica i 301 euro in più oppure è meglio limitarsi alla versione Standard? Una domanda in effetti intrigante.

Marca:    Modello:    Argomento: 
Share to...