Arriva da IAA Mobility 2023 la sfida a Tesla

Avatar photo
Le novità presentate da BMW e Mercedes all’IAA Mobility 2023 sembrano prefigurare la sfida dei marchi tedeschi a Tesla
BMW Neue Klasse

IAA Mobility 2023, appena iniziato a Monaco di Baviera, sembra destinato ad essere contrassegnato dal lancio del classico guanto di sfida alla supremazia di Tesla nel settore delle auto elettriche. A lanciarlo sono Mercedes e BMW, proponendo in anteprima le concept car destinate a presidiare il segmento premium del mercato.

Per quanto riguarda Mercedes, la proposta del brand è la Concept CLA, mentre BMW ha puntato le sue carte sulla Vision Neue Klasse. Proprio il fatto di trattarsi al momento di concept car rende difficile capire la forma finale con cui saranno prodotte. Quello che è già possibile capire, invece, è l’importanza che i due modelli rivestono nelle strategie dei due gruppi teutonici.

Ad esse, infatti, è affidato una missione che non sembra facilissima da portare a termine, soprattutto alla luce della politica commerciale estremamente aggressiva varata ormai dall’inizio dell’anno dal bran californiano.

Mercedes-Benz Concept CLA

Per quanto riguarda la Mercedes-Benz Concept CLA, la sua costruzione è affidata alla cosiddetta Mercedes-Benz Modular Architecture (MMA). Ovvero alla nuova piattaforma che è stata varata dal marchio tedesco nel preciso intento di affidargli la costruzione dei veicoli green.

La gamma che ne deriverà sarà formata da quattro modelli: una coupé a quattro porte, due SUV e una station wagon. Stando a quanto dichiarato dall’azienda, l’auto è destinata a raggiungere un’autonomia pari a 750 chilometri con una singola carica. Carica per la quale dovrebbero bastare circa 15 minuti.

Nel concepire la vettura, Mercedes ha posto una particolare attenzione agli interni e al comfort. La stessa azienda ha inoltre comunicato che proprio per la Concept CLA Class è stato iniziato lo sviluppo di un sistema operativo ad hoc, denominato MB.OS., cui spetterà il compito di potenziare una serie di funzionalità. Tra quelle indicate per ora, l’assistente vocale all’interno della vettura e lo schermo gigante posizionato sul cruscotto. Una mossa la quale dovrebbe permettere a Mercedes di recuperare almeno una parte del gap presso l’opinione pubblica per quanto concerne il software.

Mercedes Concept CLA

BMW Vision Neue Klasse

La risposta di BMW a Tesla presentata all’IAA Mobility 2023, è stata invece affidata alla Vision Neue Klasse, costruita anch’essa su una piattaforma destinata a produrre i nuovi modelli elettrici della casa. Modelli che sono destinati ad entrare in produzione nel corso del 2025 e che saranno in totale sei.

La concept car di BMW si presenta con un tetto in vetro e una serie di dettagli destinati a richiamare quegli elementi che sono ormai ben noti agli amanti del brand. A partire dalle ruote aerodinamiche da 21 pollici, un esplicito omaggio al design a raggi incrociati che caratterizza gli sport motoristici.

All’interno è invece da rimarcare la presenza di Panoramica Vision, display heads-up in grado di proiettare informazioni sul parabrezza, a beneficio del conducente. Una funzione con cui potrà comunque interagire anche l’eventuale passeggero.

Per quanto riguarda la ricarica, BMW sostiene che la tecnologia su cui si fonda Vision Neue Klasse sarà in grado di velocizzare le operazioni sino al 30%, come del resto l’autonomia. Non resta quindi che verificare sul campo i dati in proposito.

bmw-vision-neue-klasse

L’obiettivo è quello di contrastare Tesla

Come abbiamo già ricordato, l’obiettivo che si propongono Mercedes-Benz e BMW, presentando i nuovi modelli all’IAA Mobility 2023 di Monaco è di contrastare al meglio Tesla nella fascia premium. Un intento ambizioso, che per essere conseguito dovrà contare anche su altri fattori.

A partire dalla capacità di fare concorrenza al marchio californiano sul fronte dei prezzi. Un fronte su cui Tesla ha iniziato a spendersi con energia sin dall’inizio dell’anno, quando ha deciso di abbassare i prezzi di Model 3 e Y rispettivamente di 12.500 e 5mila euro.

Una scelta operata in controtendenza e con il preciso intento di rendere più accessibili i propri modelli al grande pubblico. L’obiettivo è naturalmente quello di ripetere e, possibilmente migliorare i risultati in termini di vendite conseguiti nel corso del 2022.

Un 2022 che si è rivelato ottimo in particolare sul vecchio continente, ove Model 3 e Model Y hanno conseguito diversi record di vendita. Tra i quali brilla in particolare quello battuto dalla Y in Norvegia, ove a livello annuale la vettura ha superato il primato detenuto da mezzo secolo dalla Maggiolino Volkswagen.

  Argomento: 
Share to...